Bianca Guaccero: “Mia figlia non vivrà mai quei momenti”, è il suo grande rimpianto

Bianca Guaccero figlia

Per Bianca Guaccero sua figlia Alice è tutta la sua vita ma ha un rimpianto, quello che la sua bambina non potrà mai vivere ciò che lei ha vissuto da piccola. Bianca Guaccero e Dario Acocella sono separati da più di 4 anni, la figlia ne aveva poco più di 3 anni ed è il pensiero che non vivrà mai con la mamma e il papà che le fa male. L’attrice e conduttrice ha un fratello che vive in Finlandia e racconta che quando erano piccoli ogni sera con i genitori vedevano un film diverso, c’erano le cassette da noleggiare o andavano tutti insieme al cinema. Sono ricordi che Bianca Guaccero vivrà per sempre ma a sua figlia mancano.

Bianca Guaccero a Verissimo

“E’ un rimpianto nostro da genitori e lo avremo sempre”. Da tempo con il suo ex marito ha trovato un equilibrio importante ma non sarà mai la stessa famiglia che ha avuto lei da piccola. Arriva l’emozione più forte, la voce di sua figlia Alice che le dice quanto la ama. “Ti amo tanto perché sei la ragazza che mi ha creato e ti amo molto. Mi fai divertire ogni volta, ti amo tanto tanto e apprezzo tutti gli sforzi che fai per me. Sei bravissima in tutto e poi tu per me sei molto importante per la mia vita”.

Difficile parlare dopo le parole di Alice: “Questo è tutto ciò per cui vale la pena di esistere. Alice mi ha insegnato a guardare la realtà degli altri perché loro hanno noi come riferimento e loro pendono dalle tue labbra e hai una grand responsabilità umana nel mettere al mondo un figlio e devi stare veramente bene attenta”.

Bianca Guaccero avrebbe voluto altri figli, anche cinque, una famiglia numerosa che non potrà avere. Ammette che anche questo è un suo grande rimpianto. Sa che può ancora diventare mamma ma forse non accadrà, poi smorza tutto con una sua battuta: “C’è tempo ma manca la materia prima”.

Seguici anche su Instagram

One response to “Bianca Guaccero: “Mia figlia non vivrà mai quei momenti”, è il suo grande rimpianto

  1. Lo seguivo da anni, erano tutti BRAVISSIMI e i consigli e i tutorial che facevano erano molto interessanti. Era un programma “pulito ” e attento alle difficoltà e ai problemi del tempo. È stato davvero un grande dispiacere vederlo chiudere. Il Perché, ancora me lo sto chiedendo. A Mia Celani non le si poteva davvero far fare altro senza chiudere Detto Fatto che andava, invece, così bene?????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.