Il crollo di Ida Platano a Verissimo ricordando il passato

ida platano verissimo

E’ la prima intervista di Ida Platano e a Verissimo non regge l’emozione, il suo crollo, le sua lacrime arrivano appena inizia a parlare del passato, dell’infanzia e di tutte le rinunce che ha dovuto fare. Il volto noto di Uomini e Donne appare come una donna molto emotiva, Silvia Toffanin cerca di sorreggerla dicendo che è una nota positiva ma non basta, Ida Platano pensa a quando era bambina, agli anni che non ha vissuto così serena perché a 13 anni ha dovuto iniziare a lavorare. Avrebbe voluto studiare, fare altro e tra i due sogni, quello di fare la parrucchiera o l’hostess, ha dovuto scegliere il primo perché la sua famiglia non aveva i soldi per sostenere i costi. Oggi Ida Platano ha rapporti che definisce distaccati con la sua famiglia d’origine in Sicilia.

Ida Platano: “Da bambina facevo da mammina”

Erano sette figli e lei faceva da mammina: “Ero una bimba che è cresciuta alla svelta, perché aveva tante responsabilità. Facevo da mammina, eravamo 7 fratelli. C’erano delle difficoltà. Sono andata presto a lavorare, a 13 anni”.

Ida Platano è così emozionata da rendere il racconto difficile, scoppia in lacrime: “Scusami, si toccano dei tasti… Ho dovuto imparare a diventare grande, a prendermi le responsabilità. Sono stata poco bambina. A 17 anni mi sono innamorata. Non si poteva convivere, mio padre non era d’accordo. Mi sono sposata, sono stati 10 anni di matrimonio. Ero innamorata, però sono cresciuta insieme a lui. L’amore vero l’ho scoperto dopo”.

Di Riccardo Guarnieri ha detto che l’amore che prova per lui è immenso ma l’intervista è stata registrata prima dello scontro a Uomini e Donne. “Cosa provo oggi per lui? Non è amore, è amore immenso. Se lui è innamorato? Non lo so. È tanto orgoglioso però io penso di sì”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.