Giancarlo Magalli dopo la malattia in tv: “Ho perso 24 chili, quello che resta di me”

Dopo un anno di assenza dalla tv Giancarlo Magalli torna e parla della sua malattia e della sua battaglia: ha perso 24 chili
magalli malattia

E’ stata una fase delicata della mia vita, e ho scelto una trasmissione delicata per raccontare che cosa mi è successo” queste le parole di Giancarlo Magalli ospite oggi 22 gennaio 2023 di Verissimo. Nella trasmissione di Silvia Toffanin per la prima volta, dopo oltre un anno di assenza dal piccolo schermo, Magalli racconta la sua battaglia contro un brutto male. “Sei visivamente cambiato molto, hai perso più di 20 chili” dice Silvia Toffanin introducendo una intervista molto forte al conduttore che non ha mai parlato pubblicamente di quello che stava accadendo nella sua vita. “Effettivamente ho perso 24 chili e questo è quello che resta di me, adesso non li vorrei riprendere tutti, mi piacerebbe restare almeno 20 chili sotto” ha scherzato il conduttore che non ha perso la sua ironia.

Giancarlo Magalli in tv per la prima volta dopo la sua malattia

Un po’ meno di un anno fa è iniziato tutto, sentivo un dolore quando la sera andavo a letto, quando mi mettevo da una parte, siccome ero caduto pensavo fosse una conseguenza di questa caduta. Ma quando ho visto che non passava sono poi andato a fare degli accertamenti” racconta Magalli nello studio di Canale 5 con Silvia Toffanin che rivela appunto di questi dolori alla milza. “Quando ho fatto questa visita di controllo hanno visto qualcosa che non li ha convinti e quindi hanno deciso di fare ulteriori accertamenti” ha spiegato il conduttore ex volto de I fatti vostri. “Le disgrazie non vengono mai sole ed è successo che ho preso una infezione di colpo, una cosa abbastanza seria con febbre e delirio e meno male che quando m è venuta ero a casa con una mia figlia che ha capito che la situazione non era buona, quindi mi hanno portato in ospedale e curato per questa infezione. Io non ho mai capito che cosa mi hanno dato ho avuto delle visioni. Lì tra l’altro facevo anche cose che non avrei dovuto fare, mi sono staccato tutte le cose che avevo addosso, forse per questi farmaci. Quindi hanno pensato di legarmi al letto. Lì è successo che le mie famiglie si sono mobilitate e hanno fatto dei turni sentinella per starmi vicino. A turni tutti, le mie figlie, la mia ex moglie, la mia seconda moglie. Persone care che ora lo sono dieci volte di più. Per loro è stato un sacrificio, vegliavano su di me. Io non ho avuto paura in questa circostanza, l’infezione è finita ed è venuto fuori che avevo un linfoma” questo il racconto di Magalli, che oggi ha sconfitto il brutto male ed è grato a tutte le persone che sono state al suo fianco in un momento così drammatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.