The Voice of Italy 2019: prima puntata sottotono, ecco chi ha superato le Blind

simona ventura the voice of italy

Dopo settimane e settimane di tour televisivo da Rai Uno a Rai Due (culminato oggi pomeriggio negli studi di Detto Fatto), Simona Ventura ha finalmente dato il via alla nuova sesta edizione di The Voice of Italy: il talent show canoro con le poltrone girevoli. L’aspettativa sul programma era dunque molto alta; peccato però che queste aspettative sono state disilluse. Il cast di concorrenti che si sono presentati nel corso della serata non si sono particolarmente distinti per originalità. Anche i quattro coach – Morgan, Guè Pequeno, Gigi D’Alessio ed Elettra Lamborghini – hanno giocato a rubarsi i candidati ma senza metterci particolare brio.

E in ultimo, Simona Ventura: la conduttrice nel corso delle varie interviste aveva promesso mari e monti. Ad esempio, aveva parlato di un ruolo di maggior rilevanza nello show, da conduttrice protagonista; in realtà così non è stato: la padrona di casa non ha fatto nulla di più di quanto già non facesse Federico Russo qualche stagione fa.

The Voice of Italy 2019: i concorrenti

Nella prima puntata di The Voice of Italy 2019 ben 14 concorrenti sono riusciti a trovare un posto nel talent show di Rai Due presso uno dei quattro coach, alias Gigi D’Alessio, Morgan, Elettra Lamborghini e Guè Pequeno.

Partiamo dalla squadra di Morgan: il leader dei Bluvertigo ha portato nel suo team Noemi Mattei (nome d’arte Naive), Morgana (all’anagrafe Emanuela Caputo, Matteo Camellini e Diablo.

Passiamo alla squadra di Elettra Lamborghini: solo due concorrenti per la ereditiera, ovvero Giorgia La Commare e Serena Maria Police.

Ha fatto breccia nel cuore di molti aspiranti concorrenti Guè Pequeno: nel suo team ci sono finiti quattro cantanti. Parliamo di:  Josuè Previti, Ares Favati, il duo trap Sindolls e Sophia Murgia.

Chiude la lista Gigi D’Alessio. Anche lui si è fatto scegliere da ben quattro artisti:  Stefano Colli, Marta Verrecchia, Kumi  Watanabe e la internazionale Eliza G.

Ricordiamo che la scelta dei concorrenti per tutti e quattro i team è soltanto all’inizio: all’appello mancano ancora quattro puntate di Blind Audition e – stando alle nuove regole di The Voice of Italy 2019 – i coach potranno accogliere 14 concorrenti nel loro team ma potranno poi portarne solo 6 alla prossima fase, quella delle Battle.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.