Asia Argento accusa Pechino Express, Vera Gemma in diretta conferma tutto (Foto)

Asia Argento e Vera Gemma terminato Pechino Express sono pronte a schierarsi contro il programma; l’hanno già fatto in una diretta Instagram rivelando il dietro le quinte (foto). Mentre le collegiali festeggiano la vittoria, Asia Argento non resiste e tira fuori tutto, dall’incidente alle richieste di cosa registrare, fino al compenso, il minimo. Tra le varie rivelazioni c’è anche la richiesta di parlare male degli altri concorrenti, questo mentre l’attrice stava malissimo. E’ la sua versione dei fatti ma Vera Gemma in diretta con lei conferma tutto. Abbiamo tutti visto la Argento stringere i denti, era solo l’inizio del reality ed è stato un vero peccato perderla ma l’infortunio era grave ed è presto dovuta tornare in Italia lasciando sola l’amica. Parlano di crudeltà e si inizia dai soldi.

ASIA ARGENTO: “MI HANNO PAGATO IL MINIMO GARANTITO”

“Sentite questa crudeltà. Lo voglio dire, non me ne f**te un cavolo. Fatemi causa non. Mi hanno pagato il mimino garantito, capito? Zero”. Un soccorso non adeguato e poi il ritorno in hotel con le presunte richiese da parte della produzione: “Sentivo il dolore però il lo so interiorizzare. Mi hanno fatto un gesso antidiluviano. Non vedevo una roba del genere dagli anni 80”. Tutto vero, conferma la Gemma che ricorda della pantomima. Avevano vinto il bonus e potevano mangiare e bere ma arrivano le telecamere: “Ci chiedono di parlare male degli altri, delle Top, delle cose. Poi la gamba dovevo tenerla su e loro mi hanno chiesto ‘Scusa, puoi abbassare la gamba che si vede nell’inquadratura?’ Lì ho risposto “Mi avete rotto i cogl***”. Questo mentre Asia stava male per il dolore.

Io mi ero preparate per 5 mesi con Vera e sono durata 5 giorni. Mi sono rotta il ginocchio, ma anche due dita. Nessuno mi credeva perché non piangevo. Non mi prendevano sul serio perché non frignavo“. Questo il loro racconto. Cosa risponderanno da Pechino Express?

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.