Chiude il Grande Fratello VIP 5 tra record negativi e momenti da dimenticare

E’ stata l’edizione più lunga, forse anche una delle più complicate ( quella in onda in primavera scorsa forse lo era ancora di più). Ed è vero, è stata anche l’edizione dei record, peccato molti negativi. Di questa quinta edizione del Grande Fratello VIP 5 non possiamo solo ricordare i momenti, persino belli, della finale. Perchè tutto quello che c’è stato prima, non si può dimenticare. Le squalifiche, gli scivoloni, gli errori grossolani del conduttore, le pessime uscite degli opinionisti, le parole dei concorrenti che hanno provocato terremoti all’esterno. Poteva essere una bellissima quinta edizione, i finalisti di ieri, i reduci di settembre, hanno dimostrato che c’era davvero tanto da dire. Ma tutto è stato rovinato dalla voglia di allungare il brodo, e anche dalle scelte bislacche fatte in corso d’opera. In realtà però, il primo vero grande errore, come abbiamo sempre detto, è stato quello di affidare ancora una volta la conduzione di questo reality a Signorini. Con la puzza sotto il naso dice di voler fare una televisione diversa da quella di Barbara d’Urso e poi invece, fa anche peggio, molto peggio.

Tra l’altro arrivano al GF VIP 5: Pretelli da sempre opinionista della d’Urso ( la sua famiglia si collocherà nei salotti di Canale 5 agilmente); Denis Dosio, creatura nata a Pomeriggio 5, plasmata dalle mani di Barbara d’urso; la de Blanck, altro volto spesso visto in quel di Canale 5 con la d’Urso. Vale lo stesso per Maria Teresa Ruta e Guenda, che da sempre bazzicano in quei programmi. E tra gli opinionisti della d’Urso spiccano anche la Capriotti e Nardi. E potremmo continuare ricordando il numero di puntate dedicate a Riccanza fatte con Tommaso Zorzi, per dire…

Per cui, che genere di tv diversa voleva fare Signorini? Quando ci si mette da soli su un piedistallo dove nessuno ti ha posizionato, bisogna poi fare delle scelte altrettanto da puzza sotto il naso…

Nel corso del programma, anche in diretta, sono state dette frasi di una volgarità e di una violenza imperdonabile. Si è chiesto scusa, si è detto che è complicato gestire la diretta. Peccato, un conduttore dovrebbe saperlo fare e poi dovrebbe scusarsi, senza arrampicarsi sugli specchi. Non era facile certo, il momento, le complicazioni. Mai nessuno prima aveva dovuto gestire un lutto arrivato per un concorrente. Ma di modi per farlo, ce ne sarebbero stati molti altri. E poi anche non volendo tenere in considerazione tutto quello che è successo da gennaio a oggi, il prima è anche peggio, molto peggio.

Quella che ci lascia sarà davvero una pessima edizione, ricordata anche come quella in cui i fan dei concorrenti, visto il clima generale, si sono “scannati” sui social, diventati da 5 mesi, in tema GF VIP 5, un posto infernale.

I numeri del Grande Fratello VIP 5

E in questa edizione da dimenticare quasi completamente, non poteva che esserci anche il record delle persone espulse dal gioco.  Fausto Leali, Denis Dosio, Stefano Bettarini, Filippo Nardi e Alda D’Eusanio. Espulsioni che hanno avute quasi tutte conseguenze non di poco conto, se si pensa a Laura Pausini o al fatto che Bettarini è andato in tribunale per dimostrare le sue ragioni.

I primati del web

338 milioni di pagine viste sul sito, 279 milioni di video visti su Mediaset Play, 335 milioni di stream dalla Casa. Oltre 5 milioni di tweet in prime time, oltre 78 milioni di interazioni sui social, oltre 100 milioni di impression su Instagram, oltre 500 milioni di video views sui social.

Il Grande Fratello Vip è stato anche il programma più discusso sul web, primi su Twitter in tendenza mondiale e in Italia.

Si parla anche del record dei televoti, del quale si dovrebbe invece fare a meno di parlare, visto che i voti dal Brasile e dalla Spagna, mai come quest’anno hanno influenzato in negativo il gioco e l’esito dei televoti. Vhe poi magicamente per la finale, Brasile e Spagna hanno messo di votare, un mistero della fede che mai ci potremo spiegare, per quanto è stato imbarazzante.

Alla fine trionfa Tommaso Zorzi, un concorrente su cui avevano puntato tutti dall’inizio, dal primo giorno. Le cose erano cambiate in corso d’opera, visti appunto i voti che arrivavano a cascata per la Mello. Ma la vita è strana si sa, e così nella finale, improvvisamente, tutto cambia.

In bocca al lupo a Tommaso per la sua carriera fuori dalla casa del GF VIP 5.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.