Milly Carlucci non parla più di Raimondo Todaro e spiega il motivo

Milly Carlucci non ha più intenzione di parlare di Raimondo Todaro. Dopo l’addio del maestro di danza a Ballando con le Stelle la conduttrice non risponde più alle domande sul suo ex pupillo. Todaro era uno dei pilastri del programma di Milly Carlucci, anche nell’edizione in cui gli è accaduto di tutto è stato in grado di mantenere vivo l’interesse del pubblico, con e senza le esibizioni in pista. Come farà la Carlucci senza di lui? Ballando con le Stelle riparte il 16 ottobre su Rai 1 e Milly accende i riflettori sul resto del cast, come è giusto che sia. Sempre diplomatica ma questa volta il dispiacere, la delusione, sono forti. Alla rivista Chi si rifiuta di rispondere alle domande su Raimondo Todaro e dà la spiegazione più ovvia: lui non c’è più ma c’è chi ha invece scelto di far parte del nuovo cast, quindi meglio parlare del presente.

Milly Carlucci racconta la scelta di Arisa

Lo scambio tra Ballando con le Stelle e Amici è solo un caso. La scelta di Raimondo Todaro di passare al reality show di Maria De Filippi e quella di Arisa di accettare finalmente l’invito della Carlucci. La conduttrice di Rai 1 racconta di avere corteggiato per anni la cantante e che solo adesso per lei era arrivato il momento giusto, quello di ballare.

“Se posso accendere un riflettore su Ballando non lo faccio parlando di chi non c’è perché ha fatto scelte diverse, ma di chi fa parte del cast” e il messaggio di Milly Carlucci è chiaro, proprio come l’addio per niente indolore del suo ballerino.

Arisa sarà in grado di guarire le ferite di Milly? “Con Arisa ci vogliamo bene e ci siamo conosciute in altri tempi. Per anni le ho proposto Ballando con le stelle, ma non era il momento, non c’era la congiuntura favorevole. Poi Arisa ha fatto scelte che non sono dipese da me né da cose che sono successe, ha fatto scelte di vita” si riferisce ad Amici. Il finale è quello di avere accolto la cantante a braccia aperte e con lei le altre new entry.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.