Ainett Stephens e Sonia Bruganelli: due modi diversi di affrontare i problemi di salute di un figlio

ainett grande fratello vip

Nella puntata del Grande Fratello VIP 6 in onda ieri, 29 ottobre 2021, Ainett Stephens ha parlato del suo amato Christopher e di come la sua vita sia cambiata dopo aver ricevuto la diagnosi dell’autismo. Fino a due anni, il piccolo era stato un bambino come tutti gli altri ma poi ha smesso di parlare e quando lei e suo marito lo hanno portato dal dottore hanno ricevuto la diagnosi che ha segnato un periodo molto difficile per la soubrette. Si è chiusa in casa, ha iniziato ad abusare del cibo, non voleva accettare quello che stava succedendo. Poi però grazie all’aiuto del terapista ha capito che avrebbe dovuto ricominciare a vivere stando accanto a suo figlio e aiutandolo a non sentirsi diverso rispetto agli altri. E da quel momento per lei tutto è cambiato. Non vorrebbe un figlio diverso da quello che ha e parla di un dono speciale che le è stato fatto. Le sue bellissime parole hanno colpito tutto per la forza e il coraggio che ha avuto. Anche Sonia Bruganelli che però, come fa sempre quando si parla dei problemi di salute di un figlio, visto che lei sa bene di che cosa si tratta, ha deciso di lanciare anche un altro genere di messaggio.

Sonia Bruganelli e i problemi di salute della sua Silvia

Io non penso che una disabilità o un problema di salute di un figlio per tutte le mamme siano un dono. Per me non lo è stato. Oggi mia figlia Silvia ha 19 anni e io avrei voluto che potesse fare tutto quello che fanno gli altri; per me non è un dono, io avrei voluto altro per lei per questo non mi sento di giudicare tutte quelle mamme che non riescono a darsi pace, che non trovano una ragione, tutte quelle mamme che non ce la fanno. Ammiro Ainett ma non tutte le mamme riescono a trovare una ragione” ha detto Sonia Bruganelli con gli occhi lucidi per l’emozione. Non poteva essere altrimenti visto quello che ha passato con Silvia per i suoi problemi di salute. E ha ragione Sonia perchè tutte le mamme e i papà per i loro figli vorrebbero solo il meglio. Una vita fatte di rinunce non è sempre il meglio che si potesse dare e avere e non tutti riescono a vederla “come un dono”. “Questa è la mia verità” ha concluso la Bruganelli complimentandosi comunque con Ainett per tutta la forza che lei ha nell’affrontare questa situazione.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.