Monica Setta parla dei ritocchi di Sophie Godegoni e la mamma mostra le foto da ragazzina

sophie codegoni prima

Sophie Codegoni è così bella da fare pensare subito ai ritocchi sul suo viso. L’argomento è stato trattato con una brutta battuta da Monica Setta nella rubrica di Uno Mattina curata da Gianni Ippoliti. Dopo avere visto alcune foto dell’ex tronista di Uomini e Donne, oggi concorrente del GF Vip, la Setta ha commentato “Quella era prima? Ha fatto bene allora” riferendosi ai presunti ritocchini. Questo è bastato a fare scattare Valeria Pasciuti, mamma della vippona. Le vecchie foto della figlia forse non rendevano giustizia e la Pasciuti ha aperto l’album dei ricordi tirando fuori gli scatti di Sophie a 11 anni. Una ragazzina bellissima, certo un po’ diversa da oggi che ancora giovanissima è una donna. La frase della Setta ha però innescato un dibattito tra risatine e commenti e a lei ha cercato di sistemare dicendo: “Era bella, ma così è ancora più bella”.

Valeria Pasciuti, mamma di Sophie Codegoni, non resta più in silenzio

E’ la sua promessa, pronta a difendere sua figlia, che davvero non ne ha bisogno, annuncia che non resterà più zitta. Quelle parole sulla sua Sophie non le sono piaciute, è intervenuta e tra le storie di Instagram ha mostrato più foto della sua bambina salutando Monica. “I cigni escono con il tempo. Tu non sei mai stata un cigno e non lo sarai nemmeno con tutti i tuoi ritocchi. Rassegnati” ha difeso così sua figlia, non bastavano le foto e il “Ciao Monica”.

Magari qualche ritocchino c’è stato davvero e come fanno un po’ tutte ha migliorato una bellezza già esistente. Quindi, è quello che ha detto la Setta. O forse non c’è nemmeno una punturina sul meraviglioso viso di Sophie? Chissà se questa stasera in diretta durante la puntata del lunedì Alfonso Signorini mostrerà all’ex tronista il botta e risposta tra Monica e Valeria.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.