Ginnastica in gravidanza: neonati diventano piccolo geni

Aspettate un bambino? Congratulazioni! Ma fate abbastanza movimento? No? Allora, occorre che sappiate che un recente studio – ricerca che è stata presentata durante il congresso “Neuroscience 2013“, tenutosi recentemente a San Diego, in California negli USA – ha dimostrato come i bimbi di alcune mamme amanti della ginnastica mostrassero maggiori capacità di apprendimento e curiosità, rendendoli – in pratica – più intelligenti rispetto alla media.
Seconda la recente ricerca – che è stata condotta da Dave Ellemberg, studioso dell’Università di Montreal, in Canada – infatti, fare della ginnastica durante la gravidanza servirebbe a stimolare in modo positivo il piccolo in arrivo; al contrario di quanto, invece, solitamente si tende a pensare. I dati, a cui si è giunti al termine dello studio, hanno mostrato il confronto tra le reattività cerebrali di certi neonati presi in esame.

Il campione soggetto allo studio era stato suddiviso secondo il movimento svolto dalla mamma durante la gravidanza: alcune madri, infatti, si mettevano a riposo, altre ancora praticavano dello sport, altre svolgevano addirittura dei lavori pesanti. A quanto sembra, la ricerca ha dimostrato che i bambini nati dalle mamme sempre in movimento mostravano delle capacità di apprendimento più alte rispetto alla solita media, il che li rendeva – in poche parole – più intelligenti.

Ovviamente, non occorre prendere alla lettera questo studio, per cui vi sono sempre – come in tutte le situazioni – casi e casi, che bisogna valutare insieme al proprio medico per evitare che possano esserci dei danni: in linea generale, però – a meno che non abbiate una situazione particolare – è appurato che, in una gravidanza senza complicanze, fare del sano movimento – della ginnastica leggera per 20 minuti, tre volte la settimana – non può fare altro che bene a sé stessi e al bambino che si porta in grembo, aiutando anche a restare in forma in vista del parto e contribuendo a sviluppare maggiormente il cervello del nascituro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.