L’aglio vecchio e germogliato fa bene al cuore più del fresco

L’aglio vecchio e germogliato fa bene al cuore. A dirlo sono alcuni ricercatori della Università dello Iowa, negli Stati Uniti. Dall’esito di uno studio infatti emerge che i vecchi bulbi di aglio sono migliori rispetto all’aglio fresco. Da alcuni anni è diventata una specie di moda mangiare aglio, o integratori a base di aglio. Pare, infatti, che l’aglio germogliato possieda degli antiossidanti che tengono lontano il danneggiamento delle cellule. Addirittura, le proprietà benefiche dell’aglio vecchio sarebbero anche superiori rispetto a quello fresco. Già diversi studi si erano occupati dell’argomento. Di recente, tra l’altro, sembra che sia stato scoperto che l‘aglio abbia delle proprietà eccezionali nella riduzione del colesterolo, della pressione arteriosa e nella diminuzione del rischio delle malattie cardiache. Inoltre, l’aglio aiuta anche a rafforzare il sistema immunitario e aiuta a combattere il cancro.
Quando l’aglio inizia a germogliare, infatti, prendono vita nuovi composti, e tra questi vi sono anche quelli indispensabili alla pianta per difendersi dall’attacco da parte di agenti patogeni. Secondo quanto sostengono i ricercatori, sembra che l’aglio germogliato da circa cinque giorni sia caratterizzato da un’attività antiossidante di gran lunga superiore rispetto ai bulbi più freschi e giovani.

Lo studio è stato reso noto sul Journal of Agricultural and Food Chemistry. Ai fini dello stesso sono stati utilizzati degli estratti da questo genere di aglio e successivamente applicati per delle colture cellulari in laboratorio. L’esito che ne è derivato è stato che le cellule sono state protette da danni esterni. La germinazione, in poche parole, non fa altro che migliorare il potenziale antiossidante dell’aglio. Attenzione, dunque, a non buttar via l’aglio germogliato, poiché è da considerarsi un ottimo rimedio per la salute del nostro cuore. Anzi, cercate di utilizzarlo il più possibile nei vostri piatti, e sicuramente ne trarrete dei benefici enormi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.