Tonno avariato, è allarme in Spagna ma anche in Italia per la sindrome sgombroide

In Spagna c’è grande preoccupazione a causa del tonno avariato che ha generato la sindrome sgombroide in un centinaio di persone. L’allarme è stato lanciato dall’AECOSAN, ovvero il Ministero della Salute spagnolo, attraverso la diffusione di un importante comunicato stampa. Il problema sembra però essere già arrivato oltre i confini spagnoli, tanto che l’allarme tonno avariato è giunto anche in Italia. Sono già stati adottati tutti i provvedimenti necessari per far sì che il problema venga arginato all’origine, sequestrando le partite di tonno avariato indicate dalle autorità spagnole. Non è però chiaro se ciò sia sufficiente a scongiurare la sindrome sgombroide in un numero più alto di persone.

SINDROMA SGOMBROIDE IN SPAGNA ULTIME NOTIZIE: C’E’ RISCHIO ANCHE IN ITALIA?

Il tonno avariato proveniente dalla Spagna proviene dalla ditta Spagnola Garciden, e dunque è importante informarsi sulla provenienza del pesce che si sta acquistando. Nonostante siano state sequestrate le partite di tonno avariato importate dalla Spagna, alcune pescherie potrebbero comunque averlo venduto, anche se in piccole quantità. Cosa fare quindi? Chi ha acquistato tonno fresco dal 25 aprile ad oggi, deve contattare il punto vendita e chiedere se la provenienza sia la ditta Garciden, ed in tal caso è assolutamente sconsigliato il consumo dello stesso. Quali sono i rischi? Mangiare tonno avariato può provocare la sindrome sgombroide, che è causata dalla presenza di alte dosi di istamina all’interno del pesce. Si tratta quindi di una reazione allergica i cui sintomi possono essere: mal di testa, prurito, arrossamento della cute, diarrea, nausea, crampi addominali, palpitazioni e senso di malessere generalizzato. I sintomi compaiono a breve distanza di tempo dal consumo del tonno avariato. La sindrome sgombroide emerge a seguito di una lavorazione non idonea del pesce, dalla pesca alla sua conservazione. 

Boom di malori e ricoveri a Milano: è mal di sushi, scatta l’allarme per sindrome sgombroide

Dunque è allarme in Spagna a causa del tonno avariato che è finito sulle tavole dei consumatori, ma ora i rischi si sono spostati anche in Italia, Portogallo, Germania e Francia. La ditta spagnola Garciden ha infatti esportato il suo tonno in questi paesi. Il Ministero della Salute italiano invita dunque tutti i cittadini ad accertarsi della provenienza del tonno fresco che si accingono ad acquistare, così da scongiurare il rischio di focolai di sindrome sgombroide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.