Curcumina, alleata nella lotta contro il cancro: lo studio lo dimostra

la curcumina alleata contro il cancro

La curcumina può combattere il cancro. Questo è ciò che hanno scoperto alcuni studiosi dell’Università dell’Illinois. In particolare, gli esperti hanno compreso com’è possibile renderla utilizzabile dall’organismo. Si tratta della sostanza contenuta nella curcuma, che combinata con il platino può diventare una vera alleata nella lotta contro i tumori. Gli studiosi hanno rivelato che questa combinazione ha la capacità di uccidere le cellule tumorali. Non solo, questo studio ha anche dimostrato che questo metodo potrebbe anche funzionare con altri farmaci.

LA CURCUMINA PUÒ COMBATTERE IL CANCRO: LA COMBINAZIONE CON IL PLATINO UCCIDE LE CELLULE TUMORALI

La curcumina, secondo la ricerca condotta dagli studiosi dell’Università dell’Illinois, può diventare una valida alleata nella lotta contro il cancro. La sostanza contenuta nella curcuma, se combinata con il platino, può uccidere le cellule tumorali frammentandone il Dna. Una scoperta davvero importante, quella fatta dagli esperti, che ora può aprire nuove strade nella lotta contro i tumori. In particolare, i ricercatori hanno scoperto il modo per far penetrare nel corpo la curcumina, definita killer anti-tumore. Gli studiosi sono così riusciti a combinare questa sostanza con il platino, al fine di uccidere tutte le cellule tumorali. Sappiamo che tale sostanza è scarsamente solubile in acqua. Questo fenomeno è però fondamentale per permettere alle sostanze di fluire all’interno del flusso sanguigno. Ma ecco che entra in gioco la combinazione platino-curcumina, che riesce a frammentare il Dna delle cellule tumorali, uccidendole. Gli studiosi hanno tentato la somministrazione di curcumina attraverso questo metodo, che potrà avere anche ulteriori funzioni con altri farmaci.

Dipanjan Pan, docente di bioingegneria all’Università dell’Illinois a Urbana-Champaign, ha rivelato che nella terapia contro il cancro “una delle misure che vincola un certo numero di farmaci è la loro scarsa solubilità”. Infatti, ha spiegato che “la fattibilità diventa importante solo quando il farmaco diventa solubile in acqua”. Ma indipendentemente da come viene somministrata, la sostanza deve essere assorbita dagli organi del corpo.

La curcumina è una sostanza che fa parte della curcuma, la spezia dalle molteplici proprietà benefiche. È un potente antiossidante, che ha la capacità di contrastare l’azione dei radicali liberi, che sono responsabili del processo di invecchiamento cellulare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.