Creme solari per bambini con protezione 50 bocciate da Altroconsumo, il reale fattore non supera 20: ecco quali sono


creme solari bambini bocciate

Due creme solari per bambini con protezione 50 sono state bocciate da Altroconsumo in quanto dai test è emerso che la reale protezione non supera 20. Altroconsumo ha provveduto infatti ad effettuare dei test su 16 creme solari per bambini che riportano come protezione il fattore 50. E proprio tali analisi hanno fatto emergere le criticità riguardo due creme di marchi anche abbastanza noti e ritenuti affidabili. Addirittura il reale fattore di protezione accertato sarebbe 20, ben 30 punti in meno rispetto a quanto viene invece riportato sulla confezione. Un danno per i consumatori ma soprattutto per la salute dei bambini, la cui pelle è molto più delicata di quella degli adulti e che per questo necessita di una protezione più elevata. Scopriamo quali sono le creme analizzate e non ritenute idonee.

ALTROCONSUMO ANALIZZA LE CREME SOLARI PER BAMBINI E SCOPRE CHE ALCUNE NON SUPERANO IL FATTORE DI PROTEZIONE 20 PUR DICHIARANDO UNA PROTEZIONE 50

Altroconsumo è un’associazione che opera nell’interesse dei consumatori. Ha dunque provveduto ad analizzare diverse creme solari presenti sul mercato, per accertare il reale fattore protettivo di alcuni prodotti per bambini. Le creme in questione riportavano tutte il fattore di protezione 50. Nel complesso le analisi sono risultate rassicuranti, in quanto la maggioranza dei prodotti rispecchierebbe realmente la protezione riportata sulla confezione. Solo due prodotti non sembrano essere conformi alle dichiarazioni. Di quali si tratta? Stiamo parlando di Isdin Transparent spray wet skin e di Rilastil Baby transparent spray wet skin. Cosa succede ora?


Secondo quanto emerso, la crema solare per bambini, che avrebbe dovuto avere un fattore di protezione 50+, ha invece una reale protezione media di 20,9. Ripetendo il risultato in un altro laboratorio, il risultato è stato ancora più basso: la crema solare per bambini risultava avere una reale protezione pari a 16,3. Per quel che riguarda invece la crema Isdin Transparent spray wet skin, il primo risultato è pari a 16,5 a fronte dei 50+ dichiarati, mentre il secondo, nell’altro laboratorio, è di 14,1. In tutti i casi il fattore protettivo reale è davvero al di sotto delle dichiarazioni delle aziende.

Ma cosa ne pensano le aziende? Entrambe smentiscono che ciò possa essere possibile, dichiarando che le analisi effettuate da loro riportano risultati perfettamente in linea con quanto espresso sulla confezione. Intanto Altroconsumo, alla luce di quanto emerso dalle analisi effettuate, ha segnalato la cosa al Ministero della Salute chiedendo anche il ritiro dei prodotti dal mercato per garantire la salute dei bambini. Non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti al riguardo.


Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close