L’anice verde e l’anice stellato, perché fa bene usarle in cucina

Vogliamo parlarvi oggi in questo articolo dell’anice, anche se può sembrare strano, contiene una grande percentuale di carboidrati, proteine e anche un’alta quantità di grassi, che sono dovuti alla presenza di olio essenziale di Anetolo. Ma non solo anche sali minerali, tra cui potassio, rame, magnesio e manganese, vitamina A, B, C e in misura minore le D, F ed E. Tra le principali qualità dell’anice le ottime proprietà benefiche per l’apparato digestivo, in particolare per combattere meteorismo e problemi gastrici. L’anice spesso viene utilizzata per preparare tisane contro il mal di stomaco o il mal di testa, anche in associazione con il finocchio.

Diverso è invece l’anice stellato che fa parte della famiglia delle Liliacee ed è arrivata fino a noi, dall’Oriente, in epoca relativamente recente, ovvero nel XVII secolo. Con la sua tipica forma a stella, da cui prende anche il nome, l’anice stellato è il fiore della pianta e racchiude in ogni petalo un seme. A differenza dell’anice verde, l’anice stellato viene utilizzato sia per i semi che per il fiore.

I MODI PIU’ RAPIDI PER SMALTIRE IL PANETTONE IN QUESTE FESTE

La sua composizione è simile all’anice verde, infatti anche esso contiene una grande quantità di Anetolo, proteine, sali minerali e alcune vitamine. Oltre alla più evidente delle proprietà, cioè quella aromatica, l’anice stellato viene utilizzato anche per le sue proprietà benefiche sulla digestione, l’apparato gastrico e intestinale, il fegato e l’apparato respiratorio. Ha proprietà diuretiche, espettoranti, antisettiche, depurative e antibatteriche, che lo consigliano anche per i sintomi del raffreddore e mal di gola. Spesso in associazione con altre erbe o spezie, viene assunto in tisana contro mal di stomaco e mal di testa Secondo alcuni l’olio essenziale di anice stellato (ma anche di anice verde) sarebbe un efficace alleato contro i pidocchi, la caduta dei capelli e infine per tenere efficacemente lontane le tarme dagli armadi. Vediamo come potete utilizzarlo, sicuramente l’anice stellato può essere utilizzato allo stesso modo dell’anice verde, ma soprattutto come elemento decorativo per moltissime ricette sia dolci che salate e anche per creare piacevoli decorazioni in casa e sulla tavola. In cucina si può utilizzare sia intero che macinato ma in piccole quantità perché l’aroma è molto intenso. Potete ancora pensare di utilizzarlo per aromatizzare piatti di carni, minestre o arrosti si può aggiungere a fine cottura L’anice stellato è utilizzato di preferenza per la preparazione della sambuca nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.