I peli sul mento non vanno sottovalutati: possono essere il sintomo di alcune malattie

Tra gli inestetismi più odiati dalle donne c’è sicuramente la peluria che può talvolta essere presente, in maniera fin troppo visibile, sul viso. In particolar modo i peli sul mento possono generare dei veri e propri complessi e insicurezze e dunque bisogna trovare delle soluzioni per mandarli via senza che nessuno si accorga della loro esistenza. Ma i peli sul mento non vanno sottovalutati, in quanto possono essere il sintomo di alcune malattie. Insomma, in questo caso un problema estetico può diventare un campanello di allarme per andare ad indagare più a fondo nella salute di ogni donna. 

I peli sul mento possono indicare la presenza di malattie o problemi di diversa entità

Il viso è il biglietto da visita di ognuno e per una donna avere i peli sul mento può essere davvero problematico e minare l’autostima. Prima però di pensare all’aspetto estetico dei peli sul mento, bisogna comprendere per quale motivo siano comparsi. Infatti, vedendo comparire i peli sul mento, molte donne pensano immediatamente alla maniera più adeguata ed efficace per rimuoverli, così che non si noti nulla. In molte non sanno però che questo problema estetico può nascondere delle malattie, talvolta da non sottovalutare. Le cause della comparsa di questi peli può dipendere da fattori genetici o ormonali, ma anche patologici. Per quanto riguarda i fattori genetici, i peli sul mento possono essere ereditari. Se il problema è invece ormonale, molto spesso compaiono in donne che presentano irregolarità nel ciclo mestruale ma anche in donne in stato interessante. Le donne che vanno in menopausa possono dover fare i conti con i peli sul mento, a causa proprio della tempesta ormonale che le travolge. Tutte queste problematiche sono inevitabili e ovviamente non gravi. I peli sul mento possono invece nascondere anche problemi più seri, come la sindrome di Cushing, che prevede un’alta concentrazione dell’ormone dello stress, il cortisolo, ma anche la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS). Quest’ultima consiste in un disturbo del sistema endocrino che riguarda le persone di sesso femminile in età riproduttiva. Si manifesta con un ingrossamento delle ovaie, le quali al loro interno presentano delle piccole cisti liquide che possono essere individuate attraverso un’ecografia. La sindrome dell’ovaio policistico può portare a complicazioni quali il diabete di tipo 2 e la pressione alta.

Incubo peli: come decolorarli con i rimedi naturali, usiamo la camomilla

Insomma, i peli sul mento possono essere una sciocchezza, ma la loro comparsa può essere un piccolo campanello d’allarme. Bisogna perciò informare il proprio medico e valutare quali controlli effettuare. I peli sul mento possono poi essere rimossi normalmente con una ceretta per il viso o con il laser. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.