Cos’è la legionella: i sintomi, i soggetti a rischio e come prevenire

cos'è la legionella, sintomi e prevenzione

Sono tre le vittime morte a causa della legionella. Ma cos’è questa infezione portata dall’acqua? Viene anche definita Malattia del Legionario o, in gergo tecnico, legionellosi. Si tratta di un’infezione che sta creando molta paura in Italia. Sono tante le persone che temono di contrarre questa malattia, la quale ha già causato tre morti a Milano. Per tale motivo abbiamo scelto di indacarvi tutte le informazioni su questa infezione polmonare, in particolare i sintomi e i consigli per la prevenzione.

COS’È LA LEGIONELLA, L’INFEZIONE POLMONARE CHE HA GIÀ CAUSATO TRE MORTI IN ITALIA

La legionella è un’infezione polmonare portata dall’acqua, precisamente è causata dal batterio Legionella pneumophila. La prima volta si è diffusa nell’anno 1976, durante un raduno della Legione Americana al Bellevue Stratford Hotel di Philadelphia. In questo caso, la fonte di contaminazione batterica era stata identificata nel sistema di aria condizionata dell’albergo. Sappiamo che questo batterio si trova negli ambienti acquatici sia naturali che artificiali. Stiamo parlando di fiumi, laghi, acque sorgive e fanghi. Da questi ambienti riesce a raggiungere quelli artificiali, come le condotte cittadine e gli impianti idrici degli edifici, i quali agiscono come disseminatori del microrganismo.

Solitamente la legionellosi viene acquisita per via respiratoria mediante aspirazione e inalazione. Non solo, in passato sono anche stati segnalati casi di legionellosi trasmessa attraverso una ferita. Nonostante ciò, non è mai stata dimostrato questo tipo di trasmissione.

A rischio sono soprattutto le persone che hanno un’età avanzata. Infatti, abbiamo visto che le vittime di quest’anno avevano più di 80 anni. Ma anche chi soffre di malattie croniche e di immunodeficienza. Il periodo di incubazione varia dai 2 ai 10 giorni. Dopo di che, si manifesta una polmonite infettiva. Nei casi più gravi, l’individuo si può ritrovare con febbre, dolore toracico, tosse produttiva, cianosi e dispnea. Da qui partono poi le complicazioni: empiema, insufficienza respiratoria, ascesso polmonare, shock, insufficienza renale, porpora trombocitopenica e coagulazione intravasale disseminata.

Prevenire la legionella si può ed è davvero importante sapere come farlo. È necessario che ci sia un’adeguata progettazione e una corretta realizzazione degli impianti. Ideali sono gli impianti di condizionamento con umidificazione dell’aria ad acqua, quelli idro-sanitari, quelli di raffreddamento a torri evaporative o a condensatori evaporativi, quelli che erogano acque termali e le piscine o vasche idromassaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.