Unghia incarnita: prevenire, curare e gestire il problema


come curare le unghie incarnite

Cosa fare con un’unghia incarnita? Sicuramente il miglior modo per evitare questo problema è prevenirne la formazione. Pertanto, è necessario imparare a tagliarla in modo corretto. L’unghia incarnita si forma quando il bordo, in particolar modo quello dell’alluce, cresce nella pelle. In questi casi, il dolore è abbastanza fastidioso. Eliminare questo fastidio, senza seguire i giusti accorgimenti, potrebbe solo aggravarlo e aumentare, così, il rischio di infezione. Vediamo ora insieme quali sono i consigli giusti per gestire l’unghia incarnita.

UNGHIA INCARNITA: COME PREVENIRLA E QUALI SONO GLI ERRORI DA EVITARE

Se avete intenzione di prevenire l’unghia incarnita, in quanto c’è il rischio che si formi, è possibile provare alcune soluzioni. In particolare, vi suggeriamo di:

  • tagliare le unghie dritte, evitando forme arrotondate e appuntite;
  • evitare di tagliarle troppo corte;
  • utilizzare le forbici realizzate proprio per le unghie dei piedi;
  • lavare il tagliaunghie prima e dopo l’utilizzo;
  • non tagliare le unghie troppo corte;
  • indossare scarpe che si adattano al piede.

Ma attenzione: è sconsigliato provare a tagliare le unghie dei piedi già incarnite a casa. Se l’unghia è molto dolorosa o mostra segni di infezione, è bene chiedere consiglio al proprio medico di fiducia. In particolare, l’American College of Foot and Ankle Surgeons suggerisce di evitare di tentare interventi in bagno, in quanto il taglio dell’unghia fatto in modo troppo corto o ripetutamente può solo peggiorare la crescita e aumentare il rischio delle unghie incarnite. Il College americano raccomanda, inoltre, alle persone di non scavare o tagliare un’unghia che già presenta questo fastidio. Creando un taglio nella pelle, si facilita l’ingresso di microbi e batteri, causando così un’infezione dolorosa. Pertanto, tagliare l’unghia molto incarnita da soli può solo peggiorare la situazione.

UNGHIA INCARNITA, COME AGISCE IL MEDICO E COME SI PRESENTA UN’INFEZIONE

Un medico può aiutarvi, indubbiamente, a capire se l’unghia del piede ha bisogno di essere tagliata o se è necessario affidarsi ad altri trattamenti. Se molto dolorosa, rende addirittura complicata una camminata e mostra segni di infezione. Il medico, a questo punto, decide se tagliare parte o tutta l’unghia del piede, al fine di curarla, utilizzando un anestetico locale per il dolore. Può anche optare per la rimozione di parte del letto ungueale sottostante o parte del centro di crescita. Solitamente questi piccoli interventi si rivelano efficaci. Ovviamente, è fondamentale che questa procedura sia effettuata da un esperto, che utilizzerà appositi strumenti sterili per ridurre il rischio di infezione. In alcuni casi, potrebbe anche essere necessario l’utilizzo di un antibiotico.

Ma come possiamo capire se siamo di fronte a un’infezione? Alcuni sintomi potrebbero essere: dolore intenso, gonfiore molto evidente, pus intorno all’unghia, febbre e rossore.

COME GESTIRE L’UNGHIA INCARNITA: COME TRATTARLA IN CASA

Ci sono alcuni consigli che potrebbero aiutarvi a gestire al meglio le unghie incarnite a casa. In particolare, è consigliato:

  • utilizzare farmaci da banco per alleviare il dolore;
  • utilizzare creme o spray anestetizzante;
  • immergere il piede in acqua calda più volte al giorno e asciugarlo per bene subito dopo;
  • massaggiare delicatamente la zona, migliorando il flusso sanguigno nell’area;
  • applicare una crema antibatterica per evitare il rischio di infezione;
  • indossare scarpe larghe.

I rimedi casalinghi possono funzionare, ma è sempre bene affidarsi all’aiuto esperto di un medico.

Leggi altri articoli di Salute

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close