Sanificare la casa dopo essere guariti dal Covid-19: come fare, i consigli

Dopo essere guariti dal Covid-19 è necessario sanificare la casa. Si tratta di un lavoro che deve essere svolto con attenzione e che non può essere assolutamente evitato o sottovalutato. Infatti, è molto importante sapere come comportarsi se il virus è entrato nelle nostre case. Dopo essere risultati positivi e aver affrontato il Coronavirus nella nostra abitazione, si sente il bisogno di tornare alla normalità. Prima, però, è necessario sanificare le stanze della casa. A spiegare quali sono i passaggi migliori per una perfetta sanificazione, ci ha pensato il professor Pregliasco che ormai da un anno a questa parte, vediamo sempre più spesso in tv. I medici, i virologi, gli immunologhi sono diventati, loro malgrado, protagonisti dei palinsesti e abbiamo imparato a conoscerli.

COME SANIFICARE LA CASA: I PASSAGGI DA ESEGUIRE DOPO ESSERE GUARITI DAL COVID-19

Come sanificare la casa dopo essere guariti dal Coronavirus? A dare qualche consiglio al riguardo è stato il virologo dell’Università degli Studi di Milano e direttore sanitario dell’Irccs, Fabrizio Pregliasco, su Fanpage.it. L’esperto fa sapere che le stanze a cui bisogna prestare la massima attenzione sono quella da letto, il bagno e la cucina. Queste sono indubbiamente le zone in cui si trascorre più tempo. Per svolgere una pulizia accurata dopo aver affrontato il virus, è necessario seguire determinati consigli.

  • Spalancare le finestre. Prima di tutto bisogna arieggiare tutti gli ambienti, soprattutto quelli si è trascorso più tempo. Questo passaggio, secondo il virologo, è indispensabile.
  • Lavare le lenzuola e le coperte. Secondo quanto spiega il dottor Matteo Fadenti a Fanpage, in questo caso è bene utilizzare la lavatrice e i prodotti disinfettanti. Quest’ultimi vanno usati insieme al normale detersivo.
  • Attenzione ai cuscini della camera da letto e della zona giorno. Le federe devono essere lavate seguendo il consiglio dato per le lenzuola e le coperte. Ma è necessario dedicarsi anche agli interni. Le imbottiture dei cuscini o i materassi non possono, chiaramente, essere lavati in lavatrice. In questo caso, è consigliato metterli all’aria e trattarli con prodotti spray disinfettanti dedicati a questo utilizzo.
  • Pulire i pavimenti delle stanze. Raccogliete, innanzitutto, la polvere e poi procedete con il lavaggio, utilizzando uno sgrassatore per eliminare lo sporco, sede dei batteri. Dopo di che, usiamo un disinfettante. Il Ministero della Salute ha fatto sapere che possono andare bene la candeggina, un prodotto con alcol al 70% oppure un disinfettante a base di benzalconiocloruro.
  • Distinguere igienizzanti dai disinfettanti. I primi hanno la capacità di eliminare lo sporco, ma non uccidono i microorganismi. Invece, i secondi possono eliminarli.
  • Dedicarsi alle superfici della cucina e del bagno. In questo caso, è necessario procedere con una pulizia accurata. Bisogna stare attenti alle stoviglie quando sanifichiamo la cucina e a tutto quello che utilizziamo per mangiare. Le regole per quanto riguarda le superfici sono le stesse di quelle utilizzate per i pavimenti. Pertanto, prima passate un panno che cattura la polvere. Poi usare un detergente e, infine, un disinfettante.
  • Pulire gli oggetti più utilizzati. I consigli che vi abbiamo appena elencato per le superfici e i pavimenti valgono anche per gli oggetti che usiamo quotidianamente. Stiamo parlando, ad esempio, delle maniglie e del telecomando. Ovviamente bisogna prestare attenzione a cosa utilizziamo per pulire i prodotti elettronici, come il telefono e il telecomando. In questi casi, è bene non usare detergenti troppo liquidi. Potrebbero tornarvi utili le salviettine o articoli specifici. Se avete dei bambini in casa, che hanno hanno contratto il virus, preoccupatevi anche dei loro giocattoli.
  • Sanificare tutto quello che abbiamo usato per pulire. Questo è l’ultimo passaggio da eseguire per igienizzare la casa dopo aver affrontato il virus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.