Morgan dopo la nascita della figlia è già in crisi con Alessandra Cataldo? (Foto)


Sette settimane fa è nata la terza figlia di Morgan, l’artista non ha mai voluto parlare molto del legame con Alessandra Cataldo e continua a non farlo anche adesso che lascia intendere la crisi tra loro (foto). Dovrebbe essere il periodo più bello per un padre e invece la storia sembra ripetersi, non c’è pace per Morgan che al Corriere ha parlato di “Una quarantena di dolore assoluto” completando con la frase “Non aggiungo altro”. Durante un recente collegamento con Domenica In pur con tutte le sue malinconie era apparso felice per la bambina, consapevole di dovere guarire dal passato, troppe le sofferenze che continua a portare dentro. “Nascono canzoni e finiscono amori” è ermetico ma ha voglia di parlare di ciò che sta scrivendo in questo periodo e del primo volume della trilogia La nave di Teseo che esce domani: “Essere Morgan – La casa gialla”. E’ la casa che non possiede più, quella che per lui era tutto, il museo in cui racchiudeva ogni sua conoscenza, lo studio in cui creava, adesso è “tutto ammassato in un deposito”. Continua a dare la colpa alla sua ex storica, Asia Argento.

DOPO LA FINE DELLA STORIA TRA ASIA E MORGAN IL CROLLO

La casa gialla, si chiama così perché è così che la definiva sua figlia Anna Lou: “… che ho cresciuto lì nei primi 4 anni di vita. Pensate alla crudeltà di Asia.. Ora è tutto in un deposito, senza ordine”. Nel primo libro ci sono anche le foto in cui pesava 47 chili, quelle del crollo dopo la fine della storia d’amore con Asia Argento: “Una notte mi guardai allo specchio: “domani potrei non essere più al mondo”. Chiamai Alice Pedroletti per testimoniare il momento”.

I suoi prossimi libri sono già pronti, il secondo dal titolo “Dov’è Bugo?” con una ricostruzione cinematografica di ciò che è accaduto a Sanremo. Il terzo “La canzone perfetta”: Morgan insegna a un fantasma a scriverne una, quel fantasma è suo padre. 

Leggi altri articoli di News Musica

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close