Andreas Muller scrive a Mike Bird: “Ho cercato di ignorare la notizia”

La morte di Mike Bird ha sconvolto tutti ma è un vero dramma per chi come Andreas Muller ha vissuto con Michele Merlo l’esperienza di Amici, una parte di vita importante. Andreas Muller era nella stessa edizione di Mike e in queste ore ha cercato di ignorare la notizia del suo malore e poi della sua morte. Fatica ancora a crederci, non aveva scritto nulla non perché non gli importasse nulla ma perché sembrava tutto così assurdo. Il ballerino ricorda le litigate con lui ma conserva i ricordi più belli, non può dimenticare l’appuntamento che si erano dati. Prima o poi si sarebbero rivisti a Roma o a Milano ma adesso non c’è più tempo. Mike Bird è morto e non c’è più tempo per niente. 

IL LUNGO POST DI ANDREAS MULLER DOPO LA MORTE DI MIKE BIRD 

Il ballerino ha ricordato Michele Merlo in un lungo post, ha confidato che ieri desiderava fare quella telefonata che mancava da tempo ma si rendeva conto che non era possibile, poi prendeva di nuovo in mano il cellulare e si fermava ancora.

“Io credo che di fronte a tutto questo la vita sia una merda” e basterebbe già solo questa frase ma Andreas ha voluto raccontare queste sue ore con la massima sincerità. “In questi giorni cercavo in tutti i modi di ignorare la notizia. Non perché me ne fregassi, anzi, ma perché non volevo crederci, avevo anche pensato ora piuttosto scrivo, chiamo… Aprivo il telefono e rimanevo a pensare per periodi lunghi a quei momenti del nostro percorso ad Amici, ragazzi forti, ambiziosi e pieni di sogni”Andreas prosegue il suo post: “Poi la giornata riprendeva e allora andavo avanti come se nulla fosse con gli impegni giornalieri e lo svago. Poi riprendevo ancora il telefono in mano e mi rifermavo di nuovo a pensare a quante volte ci siamo scontrati ma anche divertiti.Vedere le tue foto ovunque in questi giorni ha riportato in me tanti ricordi, mi sembra ieri che passavamo le notti in hotel…a litigare per cazzate. Per fortuna costudisco ricordi anche molto belli”.Quanto rammarico: “Eravamo rimasti con : “ci vediamo presto a Roma o a Milano”. Io credo che di fronte a tutto questo la vita sia una merda. Oggi non riesco a trovare un lieto fine, un messaggio positivo o ad augurarti buon viaggio. Non volevo proprio scrivere nulla perché non è facile… – poi le parole alla sua famiglia e l’abbraccio a Mike – Tanta forza per la famiglia. ti abbraccio Mike ovunque tu sia”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.