Pamela Prati gestiva il profilo di Mark Caltagirone: le pesanti accuse di Pamela Perricciolo


In una lunga intervista rilasciata a Selvaggia Lucarelli sul Fatto Quotidiano, Pamela Perricciolo racconta al sua verità sul Pamela Prati Gate. A dire il vero dice tutto e niente, perchè dalle sua parole si capisce pochissimo, o meglio ammette pochissimo. Perchè quello che è successo è chiaro a tutti, ma non da giorni da mesi. Sin dall’inizio di questa vicenda abbiamo ipotizzato che la Prati in un primo momento possa esser caduta nel gioco che Eliana Michelazzo e Pamela facevano da anni e che dopo, le sia piaciuto e abbia anche continuato conscia del fatto che ci avrebbe potuto guadagnare. Chiaramente lei va a Verissimo a dire che non ha guadagnato nulla eppure sappiamo che la Rai ha pagato 3000 euro circa per la sua intervista a Domenica IN, avrà preso poi altri gettoni di presenza. E lo stesso vale per l’esclusiva famosa di Verissimo che dovrebbe aggirarsi intorno alle 40-50 mila euro ( qualora non fosse così Mediaset ci potrebbe smentire ma queste sono le voci che circolano in merito alla cifra). Il guadagno c’era, eccome se c’era. E c’era anche in visibilità: crescevano i suoi followers, quelli dell’agenzia e anche sui social si può guadagnare, come noi ben sappiamo. Si guadagna anche andando in tv con un vestito e taggandosi poi sui social, lo fanno le corteggiatrici di Uomini e Donne non lo può fare una show girl?

LEGGI QUI TUTTE LE BUGIE DI PAMELA PRATI

PAMELA PERRICCIOLO ROMPE IL SILENZIO E ACCUSA PAMELA PRATI

Detto questo torniamo a noi. Pamela Perricciolo intervistata dalla Lucarelli ha spiegato che tutto era un gioco, che non ci sono reati, che lei è tranquilla e che presto andrò via dall’Italia. Che il denaro non le manca ( strano perchè a Federica Benincà aveva detto che la Michelazzo le aveva lasciato solo 16 euro sul conto). Ma andiamo avanti. Poche sono le accuse che lancia ma di una cosa è certa: Pamela Prati gestiva il profilo di Marck Caltagirone quindi lei, non è assolutamente una vittima.

E quando Selvaggia Lucarelli le chiede se la Prati sia una vittima o meno, lei risponde:

“Non lo so con chi chattava, diceva bugie anche a me sul fatto che incontrava questo Mark. Poi io lo sapevo che Pamela era consapevole, il profilo di Mark lo gestiva lei, la password di Mark le ha Pamela. A un certo punto ha visto che poteva guadagnare e non si è più fermata.”

Nell’intervista inoltre dice anche che questo Marco potrebbe essere un uomo che andava al suo ristorante che lei non sa nulla. E dice anche che la Prati la chiamava per dirle che era sul divano con Marco, avrebbe i messaggi.

Ovviamente se le parole della Perricciolo possono essere smentite, di certo l’avvocato di Pamela Prati la potrà denunciare per calunnie. Ma ricordiamo che al momento, come la stessa avvocatessa ha dichiarato nella puntata di Storie Italiane del 27 maggio 2019, non ci sono querele, non ci sono denunce ma solo la possibilità di fare un esposto alla magistratura.

Una domanda però noi l’avremmo fatta alla Perricciolo che dice di non sapere chi ha chiamato a Live, chi sia questo sedicente Marco. Come mai è stata lei a portare il presunto figlio affidatario di Mark al bar per incontrare anche Milena Miconi? E come mai è stata sempre lei a mandare a Sorge la foto in cui doveva esserci Pamela e Marco, foto scattata da terzi?

Leggi altri articoli di News spettacolo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close