Sanremo 2020 il meglio e il peggio della seconda serata da record di ascolti

Record di ascolti per la seconda serata del Festival di Sanremo il 5 febbraio 2020. Fiorello e Amadeus battono ogni record di ascolto e, visto che il 50% di share è stato superato, adesso ci aspettiamo Fiorello nei panni del coniglio de Il cantante mascherato, come ha promesso ieri sera! In attesa di vedere quello che accadrà stasera ( se ieri abbiamo terminato alle 2 oggi con le 24 canzoni non immaginiamo cosa succederà) ecco per voi le nostre pagelle con il meglio e il peggio della seconda serata del Festival.

SANREMO 2020 SECONDA SERATA: IL MEGLIO E IL PEGGIO DEL 5 FEBBRAIO

Iniziamo con Fiorello nei panni di Maria de Filippi. La critica si è divisa: c’è chi vede troppo villaggio turistico e chi invece osanna il comico. Ricordiamoci che era una scommessa. E visto che una delle cose migliori di questo Festival è proprio l’amicizia tra Fiorello e Amadeus, non possiamo che promuovere il comico. Lo ha fatto solo per il suo Ama e si è visto.

Questo però potrebbe essere un problema, almeno per i cantanti che si sono esibiti dopo l’una di notte. Pensiamo che lo scorso anno il Festival ci salutava all’una meno venti, ieri un’ora dopo. Le incursioni di Fiorello e la sua libertà in scaletta significano anche questo.

Amadeus promosso. E’ il suo Festival ma non del tutto. Sul palco è forse quello che sta per il minor tempo. Unica pecca questa lunghezza e il fatto che la musica, le canzoni in gara, vengano messe in secondo piano. Dolcissimo il ricordo a Fabrizio Frizzi con una Carlotta Mantovan più che emozionata.

Brave Emma d’Aquino e Laura Chimenti, se non ci fosse stata Rula nella prima serata avrebbero brillato maggiormente. Promesse comunque.

Rimandata almeno per il momento Sabrina Salerno ma non per colpa sua. Bravissima come presentatrice dei brani ma la vogliamo vedere scatenarsi sul palco. Appuntamento rimandato a sabato sera.

Da Zucchero ci si aspettava forse qualcosa in più, i brani scelti non erano forse il top. Ottimo Gigi d’Alessio e straordinari Massimo Ranieri con Tiziano Ferro.

Il meglio della serata è sicuramente nel coraggio e nel grande esempio dato dal rapper Paolo che, parlando della sla che lo ha colpito ha commosso tutta l’Italia davanti alla tv.

Sarà l’età, sarà quel che sarà, ma tutto questo entusiasmo per la reunion dei Ricchi e Poveri non lo abbiamo molto compreso, soprattutto se poi vai sul palco di Sanremo e canti in Playback. Sarà una questione di giovane età immaginiamo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.