La confessione di Catherine Spaak a Storie Italiane sulla malattia: emorragia cerebrale e crisi epilettiche

“Sono venuta qui per dire che se siamo malati, non dobbiamo vergognarci. Sono ancora qui e ho ancora la mia grinta, come avete visto. Sono venuta qui per sorridere” ha detto Catherine Spaak nella puntata di Storie Italiane in onda oggi su Rai 1. Nella diretta del programma, l’attrice è stata ospite di Eleonora Daniele per parlare anche del suo nuovo film, La Vacanza, e raccontando la trama della pellicola, ha anche parlato di quanto le è realmente accaduto negli ultimi mesi. Un racconto inedito, sottolinea Eleonora Daniele, che l’attrice sta facendo per la prima volta. Le chiede dunque se ne voglia parlare, visto che si tratta di qualcosa di personale e l’attrice spiega di aver affrontato un periodo complicato a causa di problemi di salute ma che tutto si sta risolvendo, per questo oggi porta il sorriso in televisione.

CATHERINE SPAAK E I PROBLEMI DI SALUTE: HA RISCHIATO DI MORIRE

La Spaak quindi ha raccontato dei problemi di salute avuti di recente:“Questo ruolo mi è piaciuto tantissimo, è il ruolo di una donna che fa delle scelte molto coraggiose e mi sono ritrovato tantissimo in questo personaggio. Ultimamente ho vissuto un periodo difficile di cui non ho alcun problema a parlarne” .

Sceglie di continuare a raccontare quello che le è accaduto perchè dice di non avere problemi nel farlo: ho avuto un ‘ emorragia celebrale, delle crisi epilettiche dovute alle conseguenze di questa cicatrice di sei mesi”.

Tutto succede un giorno per caso: “uno si sveglia la mattina e ha delle cose da fare come tutti voi e poi si risveglia in un letto di ospedale e si chiede perchè sto qui con i medici che mi dicono ‘perchè non si è accorta di niente, avvisate i parenti’. Io non mi ricordo di nulla”.

L’attrice è stata curata e adesso può raccontare la sua esperienza:  “sono stata molto fortunata, sono andata in due strutture: Santa Lucia a Roma per la riabilitazione, ho avuto a che fare con persone straordinarie e poi queste due settimane sono stata ricoverata a Mestre di cui non ricordo niente. E’ meraviglioso non ricordare, non voglio sapere contrariamente a tante altre persone che vogliono sapere i dettagli. Ora sto benissimo, ho trovato una felicità improvvisa, una capacità di vedere le cose, di sentire. Una capacità emotiva, sento con molta intensità le persone che incontro, con cui parlo, ma i suoni, le intonazioni, i silenzi”.

La Spaak poi vuole mandare un messaggio a tutti i telespettatori:  “ sono venuta per dire che se siamo malati non dobbiamo vergognarci di avere una malattia, magari può far paura, ma come vedete sono ancora qua con il sorriso, con la capacità di parlare, ragionare e di ribellarmi. Non ho perso la mia grinta, il coraggio e quindi dico a tutti ‘si va avanti col sorriso’”.

One response to “La confessione di Catherine Spaak a Storie Italiane sulla malattia: emorragia cerebrale e crisi epilettiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.