Laura Chiatti, esce Addio al nubilato e racconta che il suo è stato meraviglioso e doloroso (Foto)

Dal 24 febbraio su Amazon Prime Addio al nubilato, il film che vede Laura Chiatti tra le attrici protagoniste (foto). Protagonista anche di una bella intervista per il Corriere della Sera, Laura Chiatti ha ricordato per l’occasione anche il suo addio al nubilato. Quando ha sposato Marco Bocci era già in dolce attesa di Enea, il loro primogenito. Il suo addio nubilato lo ricorda meraviglioso e allo stesso tempo doloroso: aveva un distacco di placenta che la costrinse a letto e le sue amiche le organizzarono la festa in giardino, loro ballavano e lei seduta tutto il tempo su un trono.

L’ADDIO AL NUBILATO DI LAURA CHIATTI

“Il mio è stato meraviglioso e doloroso, aspettavo già il mio primogenito, Enea, ed ebbi un distacco di placenta che mi costrinse a letto per venti giorni. Così le mie amiche mi organizzarono una festa nel giardino del paesino in Umbria dove sono nata e cresciuta. Mi hanno fatto trovare un trono. Io seduta, spettatrice, e loro che ballavano. C’era una drag queen, la gigantografia di Kate Moss che è il mio idolo…”.

L’intervista prosegue con Laura Chiatti che svela le sue fragilità, le insicurezze, il sentirsi più bella oggi che ha 38 anni rispetto a ieri, a quando da giovane era ossessionata dal seno piccolo: “Lo ritoccai dopo che dimagrii molto. Dodici anni fa ero caduta in depressione per amore. Sono ritornata alla seconda”.

Si definisce una paranoica insicura e questo la rende ancora più irresistibile ma per lei non è il massimo: “Vorrei fare teatro e ho paura, sarà il mio cruccio. Solo che la maternità mi ha raddrizzato e ho più paure rispetto ai miei due figli, Enea e Pablo. Sono diventata ipocondriaca, cosa che non ero mai stata”. Attendiamo Addio al nubilato su Amazon Prime. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.