Il dolcissimo addio di John Travolta alla sua Olivia: “Hai reso le nostre vite migliori”

E' dolcissimo l'ultimo messaggio di John Travolta per la sua amica Olivia Newton John
john travolta ricorda olivia newton john

Sono stati migliaia i messaggi sui social, non poteva che essere altrimenti, per una attrice che davvero resterà nella storia del cinema e dello spettacolo. E dopo la notizia della morte di Olivia Newton John, resa nota ieri dalla sua famiglia, è arrivato anche l’ultimo saluto di John Travolta che al suo fianco, ha recitato in uno dei film più visti e indimenticabili del cinema americano. Parliamo chiaramente di Grease, un film da record, che ancora oggi viene riproposto ogni anno, in Italia ma non solo. Musical, spettacoli teatrali: il film con Olivia Newton John ha fatto scuola e, nonostante siano passati oltre 40 anni dal suo arrivo al cinema, Grease è ancora oggi amatissimo anche dalle nuove generazioni.

Le parole di John Travolta sui social per il suo addio a Olivia Newton John

«Mia carissima Olivia hai reso le nostre vite migliori. Il tuo impatto è stato incredibile. Ti voglio tanto bene. Ci vedremo lungo la strada e saremo di nuovo tutti insieme. Sono stato tuo dal momento in cui ti ho visto e lo sarò per sempre! Il tuo Danny, il tuo John!». Lo ha scritto John Travolta su Instagram ricordando l’attrice, sua co-protagonista nel musical Grease, Olivia Newton-John morta all’età di 73 anni. Parole, quelle dell’attore, che in questo caso, hanno un valore ancora più forte. Travolta infatti, in questi anni, ha dovuto affrontare dei terribili lutti. Prima la morte di suo figlio, poi la perdita dell’adorata moglie, anche lei si è spenta a causa di un cancro, quando aveva solo 57 anni.

Olivia invece, contro il suo cancro, lottava dal 1992. Il calvario era iniziato con un tumore al seno, che inizialmente aveva sconfitto, diventando una fiera e battagliera sostenitrice dello screening del cancro al seno: a Melbourne, in Australia, un centro per la lotta al cancro porta il suo nome. Poi nel 2013 la doccia fredda e la recidiva, estesa anche alla spalla, che l’aveva costretta a rinviare un tour negli Stati Uniti e in Canada. “Paura? No. Mio marito mi è sempre accanto, mi sostiene e sono convinta che sconfiggerò la malattia: questo è il mio obiettivo”, aveva spiegato. Ma nel 2017 le era stato diagnosticato un tumore alla schiena, alla base della colonna vertebrale e le cose erano peggiorate tanto che ormai da anni, viveva solo grazie alla terapia del dolore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.