Delitto Carmela Melania Rea, sono tre i sospettati

Ultime notizie sul delitto di Carmela Melania Rea, la donna scomparsa il 18 aprile scorso e ritrovata morta due giorni dopo. Pare che Melania si fosse già recata, circa dieci giorni prima della scomparsa, al Bosco delle Casermette di Ripe di Civitella (Teramo), luogo in cui è avvenuto il ritrovamento del suo cadavere. Melania era andata lì con Salvatore Parolisi, il marito. Ad insospettire gli inquirenti è il fatto che l’uomo avesse omesso questo particolare, confidandolo solo ad un amico. Quest’ultimo è stato quindi ascoltato dai carabinieri, in quanto le sue rivelazioni potrebbero rivelarsi utili ai fini delle indagini.

Pare che il marito di Melania avesse raccontato di essere andato in quel luogo più di una settimana prima dalla tragedia. Lui e la moglie si erano quindi “appartati” per avere un po’ di intimità, nonostante ci fosse la figlia di 18 mesi in macchina con loro. Ma perchè tenere nascosta una cosa del genere agli investigatori?

Intanto continua la caccia all’assassino di Carmela Melania Rea, e gli investigatori si starebbero concentrando su tre persone. Pare che i tre uomini nascondano qualcosa, e su questo le indagini devono andare a fondo. Ma chi sono questi sospettati? Tra di loro c’è l’uomo che pare aver infastidito Melania alla fermata dell’autobus qualche tempo fa. Gli altri sono due amici di famiglia. Si tratta di un amico di Salvatore Parolisi, una guardia carceraria che lo aveva aiutato nelle ricerche della moglie, ma a destare il sospetto nei carabinieri è il fatto che l’uomo agisse in modo strano. L’ultimo dei tre sospettati sarebbe il marito dell’amica di Melania, Simona, la quale le aveva mandato un sms poco prima della scomparsa, in cui le chiedeva di chiamarla, cosa che la Rea non aveva fatto.

Sembra così decadere la pista della possibile donna omicida. Ma probabilmente la verità è ancora lontana, e bisognerà attendere ancora del tempo per sapere chi ha ucciso brutalmente Carmela Melania Rea.

Assunta De Rosa

5 responses to “Delitto Carmela Melania Rea, sono tre i sospettati

  1. Non ci siamo,
    cerchiamo altrove ma credo che i responsabili siano
    sempre nell’ambito della cerchia familiare o amicizie.
    Maniaci e persecutori sono solo depistazioni.

    Spero che finalmente gli inquirenti dopo i vari casi degli ultimi anni lo capiscano…….

  2. Stringere il cerchio attorno ai familiari, il marito in particolare, sia la cosa più logica da farsi, ed è quasi sempre la più conforme al vero, viste le esperienze investigative in merito,ed in alternativa alla cerchia delle persone in qualche modo più vicine alla coppia, piuttosto che cercare fantomatici assassini seriali!

  3. Stringere il cerchio attorno ai familiari, al marito in particolare, ritengo sia la cosa più logica da farsi, ed è quasi sempre la più conforme al vero, viste le esperienze investigative in merito,ed in alternativa alla cerchia delle persone in qualche modo più vicine alla coppia, piuttosto che cercare fantomatici assassini seriali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.