Funerale di Jacopo, il bimbo lasciato in auto: esplode il dolore

 

Arrivano abbracciati Eva e Sergio, i genitori del piccolo Jacopo, 11 mesi, morto venerdì scorso dopo essere stato lasciato in auto dal papà, in un parcheggio di un club velico dove sergio stesso lavora, a Passignano.

Straziante l’urlo della mamma del piccolo, durante i funerali di oggi, dove sconvolta gridava: “Sei troppo piccolo per stare lì dentro, vi prego ridatemelo. Non puoi stare lì dentro, svegliati ti prego. Tanto prima o poi si sveglia. Amore ti vengo a prendere”.

Mamma e papà di Jacopo si sono tenuti per mano dentro la chiesa e hanno seguito la parte conclusiva della cerimonia uno accanto all’altra in ginocchio, davanti alla piccola bara bianca. Il papà sconvolto, in silenzio, lo sguardo quasi inebetito. Distrutta dal dolore la mamma, che  in ginocchio davanti alla bara stringeva fra le mani un peluche del bambino. Il feretro è arrivato poco dopo le 15,30 dall’ospedale di Perugia, dove ieri era stata eseguita l’autopsia, che avrebbe confermato l’arresto cardio-circolatorio dovuto a una prolungata esposizione ai raggi solari come causa della morte.

Passignano oggi ha osservato il lutto cittadino, e i negozi hanno abbassato le saracinesche, le bandiere erano a mezz’asta sugli edifici pubblici. Fuori dalla chiesa, dove Jacopo era stato battezzato quattro mesi fa, erano stati appesi dei palloncini bianchi. All’interno, ovunque, lilium e rose bianche, ed anche una corona, sempre di rose bianche, dell’asilo Sacro Cuore, che Jacopo frequentava.

Sull’altare c’era una foto del bimbo sorridente, e il parroco durante l’omelia ha detto: “ Questo bellissimo bambino in questo momento si trova tra gli angeli”, così mons. Piero Rosa ha ricordato dolcemente jacopo, dopo che, ricoverato da qualche giorno in ospedale per un piccolo problema di salute, ha chiesto di essere dimesso per poter celebrare la cerimonia funebre.

Mons. Rosa ha proseguito ricordando che Jacopo era “il nostro fratellino, un bambino stupendo”. Invece il vice parroco, don Gianni Pollini, ha detto: “ È arrivato prima in Paradiso dove aspetta papà e mamma”. Un segnale di vicinanza per il papà, Sergio Riganelli, che ora è indagato dalla procura perugina per omicidio colposo, è arrivato dai suoi amici del Club velico, i quali hanno letto una lettera in chiesa: “Marinaio, vai avanti anche controvento”. Al termine, all’uscita dalla chiesa, Jacopo è stato salutato con un lungo applauso, tra le urla lacerate di mamma Eva, sorretta a forza dal marito.

One response to “Funerale di Jacopo, il bimbo lasciato in auto: esplode il dolore

  1. Piccolo angelo,ora che sei nel Regno Dei Cieli proteggi mamma e papà,veglia su di loro,sappi che ti vogliamo bene!

    TI VOGLIAMO TANTO BENE ANGIOLETTO! Ora riposa in pace!

    Addio…!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.