Melania Rea ultime notizie: c’è collaborazione tra le due famiglie

Se l’omicidio di Melania Rea provoca sgomento in chi ne ha seguito le notizie in questi mesi e le ultime notizie che si susseguono, il dolore e l’angoscia che prova la famiglia della giovane mamma è così immenso che diventa anche difficile da immaginare. Non solo Melania è stata uccisa ma suo marito, Salvatore Parolisi, è in carcere accusato di omicidio volontario a cui si aggiungono le aggravanti che rendono tutto più insopportabile per i Rea.

La famiglia di Melania ha mostrato sempre dignità e coraggio, ha affrontato tutto mordendo le labbra per evitare delle parole inutili e mostrando tutto il dolore e la disperazione consegnando a tutti una lezione di vita che di certo l’assassino non merita.

Non sì è colpevoli fino a quando il processo non termina e fino all’ultima sentenza, ma Parolisi, l’uomo che i Rea hanno accolto in casa come un figlio perché avrebbe dovuto amare per sempre l’adorata Melania, perché padre della piccola Vittoria, molto probabilmente è lui che ha messo fine alla loro serenità.

Eppure questa famiglia, che vive a Somma Vesuviana, per il bene della nipotina va oltre e in base alle ultime notizie da un’altra lezione di vita che stringe il cuore. Una volta alla settimana, ogni settimana, la sorella di Salvatore Parolisi va a prendere Vittoria a casa dei nonni materni e la porta dai nonni paterni. Quello è il giorno in cui il caporal maggiore può telefonare ai suoi genitori e sentire anche la voce di sua figlia. Una collaborazione tra le due famiglie che va oltre ogni dolore e accusa, perché è ovvio che Melania avrebbe voluto il meglio per Vittoria.

Nel frattempo c’è attesa per l’affidamento della piccola.

2 responses to “Melania Rea ultime notizie: c’è collaborazione tra le due famiglie

  1. CERTO PROPRIO UNA BELLA COLLABORAZIONE, VISTO CHE LA SORELLA DI PAROLISI DIETRO LA BARA DI MELANIA PARLAVA CON IL FRATELLO (VEDI INTERCETTAZIONE) DELLE COSE CHE STAVANO VENENDO FUORI DALLA CASERMA E IL COINVOLGIMENTO DEL PAROLISI STESSO, QUINDI,SA BENE TUTTO QUELLO CHE E’ SUCCESSO E NON DENUNCIA LA COSA AGLI INQUIRENTI,E’ANCORA PEGGIO DI SALVATORE PAROLISI, I REA SONO UNICI E NON SO CHI DA LORO TUTTA QUESTA FORZA DI FARLI ENTRARE IN CASA E FAR PORTARE VIA LA BAMBINA. IO FINO A QUANDO NON CONFESSANO E SI CHIARISCE TUTTA LA STORIA SINCERAMENTE LA BAMBINA LA TERREI LONTANA, I PAROLISI DALL’INTERCETTAZIONE SI CAPISCE CHE SANNO E DEVONO PARLARE, SALVATORE ASSASSINO O NO COMUNQUE DALL’ESERCITO E’ FUORI, COSA ASPETTANO A CONFESSARE?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.