Costa Allegra ultime notizie: le testimonianze dei passeggeri

Sono sbarcati finalmente a Mahé i passeggeri della Costa Allegra, che hanno vissuto quegli attimi di panico nell’Oceano Indiano. Adesso i testimoni, che sono scampati al peggio, raccontano gli attimi di terrore che hanno vissuto a bordo, con la tragedia della Costa Concordia ancora negli occhi, difficile da dimenticare: “Un trasformatore è andto in tilt. Poi, le fiamme e tutto si è bloccato. Poteva essere una tragedia”, dicono.  Aldo, un uomo di mezza età di Bergamo, racconta a Skytg la sua paura di morire: “Un incubo. Per alcune ore c’è stato il panico tra i passeggeri. Sembrava dovessimo lasciare l’Allegra sulle scialuppe. Tutti i servizi erano bloccati. Eravamo senza luce, acqua e viveri. E l’insofferenza diventava sempre maggiore insieme alla paura, perché non si capiva la situazione e non sapevamo cosa ci potesse accadere”.

Un vero e proprio incubo per chi si era affidato ancora una volta alla Costa Concordia per un viaggio di relax. A Mahé stanno sbarcando in queste ore i 1.049 passeggeri. Tutti i bagagli sono già stati sbarcati, e poco prima delle 9 (ora italiana) hanno cominciato a scendere a terra i passeggeri e i membri dell’equipaggio. Secondo le ultime notizie, per completare lo sbarco ci vorranno almeno due ore, quindi le operazioni sono quasi in fine. Tutto procede in modo regolare. All’aeroporto dell’isola sono già pronti i tre charter messi a disposizione da Costa Crociere per i 251 passeggeri che hanno scelto di rientrare in patria. Gli altri 376 che proseguono la vacanza saranno invece smistati in resort di lusso dell’isola. I racconti di chi c’era fanno rabbrividire: “Abbiamo dormito sul ponte, a causa dell’assenza di aria condizionata e della puzza proveniente dai gabinetti bloccati delle cabine, e abbiamo mangiato solo cibi crudi, soprattutto pane”. Una passeggera belga racconta: “È stata una traversata faticosa – ha detto Daem, 62 anni -. Dovevamo dormire sul ponte, in mancanza di aria condizionata e a causa dell’odore nelle cabine, poi non potevamo tirare lo scarico nei bagni… C’era del cibo, ma niente che dovesse essere cotto. Abbiamo mangiato un sacco di pane.” E’ questa la triste cronaca di una tragedia sfiorata, ancora una volta marcata “Costa”.

3 responses to “Costa Allegra ultime notizie: le testimonianze dei passeggeri

  1. Eppure…..io l’intervista al Sig. Aldo l’ho sentita al telegiornale, non mi pare che abbia detto queste cose e con i toni che date da intendere leggendo questo articolo.
    Poi…..la chiusura con la frase “É questa la triste cronaca di una tragedia sfiorata, ancora una volta marcata Costa” mi sembra alquanto disgustosa e gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.