Palermo, ragazzo di 26 anni accoltella tutta la famiglia

A Palermo un ragazzo di 26 anni accoltella tutta la famiglia. Si tratta dell’ennesima lite familiare finita male quella che è avventa in via Margherita a Belmonte Mezzagno, in provincia di Palermo, in una via molto vicina al comando dei vigili urbani. A compiere il folle gesto è un ragazzo di 26 anni, e il suo nome è Giovanni Bottino. Il giovane ha accoltellato tutta la famiglia, ferendo il padre di 52 anni, la madre di 42 anni, e anche il fratello di 25 anni e la sorella più piccola di 16 anni.

I genitori accoltellati dal figlio di 26 anni sono ricoverati presso il Policlinico di Palermo in prognosi riservata. Gravissime sono le condizioni del fratello del ragazzo, che si trova presso il Civico. Qui è stata curata la sorella 16enne, le cui condizioni sono buone, ed è stata dimessa.

Ora il ragazzo di 26 anni che ha accoltellato tutta la famiglia è stato messo agli arresti dai carabinieri.

E’ nelle ore notturne che si è consumata l’aggressione, scaturita a quanto pare da una lite familiare. Erano circa le 2. Un vicino di casa, accortosi di quanto stava accadendo, ha chiamato il 112. All’arrivo dei militari il ragazzo era scappato, rifugiandosi in un casolare in campagna generalmente utilizzato come deposito. La sua fuga è durata fino alle ore 7 di questa mattina, quando finalmente è stato rintracciato dalle forze dell’ordine. Ritrovata dai militari che il l’arma con la quale Bottino ha accoltellato tutta la famiglia: si tratta di un coltello da cucina.

A quanto pare Giovanni Bottino, il ragazzo di 26 anni che ha accoltellato tutta la famiglia, presentava problemi psichiatrici e rifiutava le cure. L’ennesima tragedia annunciata?

One response to “Palermo, ragazzo di 26 anni accoltella tutta la famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.