Italia, bambini scomparsi: ecco i dati preoccupanti del 2013

Sono tantissimi i bambini scomparsi in Italia nell’arco di circa 40 anni. I dati sono preoccupanti. Secondo una stima, i bambini scomparsi in Italia dal giorno 1 gennaio 1974 allo scorso 30 giugno 2013 sarebbero ben 11.615. Di essi, 1.617 provengono da famiglie italiane e 9.998 sono di nazionalità straniera. Da prendere in particolare considerazione sono i dati preoccupanti del 2013. Da gennaio a giugno i bambini scomparsi nel nulla sono ben 695.

Il trend, rispetto all’anno precedente, è decisamente in crescita. Infatti, nel corso del 2012 erano scomparsi 601 bambini, nell’arco di 12 mesi. Ma dove vanno a finire tutti questi bambini scomparsi? I dati raccolti dal Ministero dell’Interno presso il Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse dimostrano che per circa la metà dei bambini scomparsi la vicenda rimane avvolta dal mistero. E così molti casi di scomparsa di minori rimangono irrisolti. Vengono rapiti? Sequestrati? Vanno a finire in un traffico di minori o di organi? Si allontanano volontariamente? Molto spesso non si hanno risposte a domande del genere.

A riaccendere la preoccupazione sulla scomparsa e/o la sottrazione di minori è il caso di Maria, la bimba bionda che in Grecia è stata trovata in un campo rom, cresciuta da una coppia di genitori che non erano quelli biologici.

Insomma, la cronaca ci parla di alcuni casi di bambini scomparsi, come la famosissima Angela Celentano, Denise Pipitone, le gemelline Schepp. Si tratta solo di una piccola parte dei minori che svaniscono nel nulla e di cui non si conoscono le sorti. Che fine hanno fatto? I genitori riusciranno mai a ritrovare questi bambini? Al momento la questione rimane irrisolta, ma a quanto pare i dati del 2013 non devono assolutamente passare inosservati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.