Monza, in fuga con la figlia: donna bielurussa arrestata

Monza, la polizia arresta Olga Kroutaleva, 41 anni, ma della piccola Rebecca, strappata al padre dal 2012, non si ha ancora alcuna notizia. Arrestata dalla polizia la donna bielorussa che  era scomparsa dal 29 marzo 2012, insieme alla figlia. Aveva rapito la figlia di 8 anni da una comunità protetta di Garbagnate Milanese, dove la piccola era stata affidata in seguito alla separazione con il marito. La polizia ha arrestato la donna con l’accusa di sottrazione di minore. Intanto, però, non vi è alcuna traccia della bambina. Secondo quanto riporta Il Giorno, pare che la donna era inseguita da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per sottrazione di minore. Poi, è arrivata la notizia al Commissariato di Polizia che la donna alloggiava in città. Non hanno tardato così ad avviare  subito le operazioni per la cattura della donna.
Il papà di Rebecca, Lorenzo Dondi di 44 anni, preoccupato per la salute della figlia si è appellato alla donna: “Voglio dire alla mamma di Rebecca che non deve avere paura e deve tornare a casa. Io farò il possibile per aiutarla. Non ho idea di dove sipossano  trovare, non ho mai ricevuto né un messaggio, né una telefonata. Ma spero che al di là delle sue paure Olga faccia vivere il più serenamente possibile la bambina”. Adesso Olga è stata arrestata ma di Rebecca, ancora, non si hanno notizie. La donna bielorussa sarà così sottoposta a breve dalla polizia a un interrogatorio, con la speranza che la donna possa confessare il luogo in cui si trova la bambina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.