‘Ndrangheta: 17 arresti in tutta Italia grazie a Lea Garofalo

Duro colpo alla ‘Ndrangheta con arresti in tutta Italia. Terminata l’operazione dei carabinieri di Crotone che hanno eseguito 17 arresti a persone affiliate a un’organizzazione criminale legata alla ‘ndrangheta. Grazie a questa operazione sono stati identificati i responsabili di sette omicidi avvenuti tra il 1989 e il 2007 in una guerra di cosche. In tutta Italia vi sono stati arresti e perquisizioni, come ad esempio in Emilia Romagna, dove da anni le cosche di Crotone concentravano tutti i loro interessi. Tali provvedimenti sono stati disposti dal gip su richiesta della della Dda di Catanzaro. Quest’ultima avrebbe ordinato le direttive riguardante l’attività investigativa che ha condotto ad arresti e perquisizioni. Oltre che in Calabria, l’operazione è stata effettuata in Emilia, Romagna, Lombardia, Piemonte, Campania e Abruzzo.

Le 17 persone arrestate dai carabinieri sono colpevoli di omicidi, detenzione abusiva di armi e lo spaccio di droga. Deciso ed efficace nel corso delle indagini che hanno portato alla retata è stato il contributo delle dichiarazioni di Lea Garofalo, la testimone di giustizia fatta uccidere a Milano dal marito, Carlo Cosco. Prima che il marito la facesse sequestrare e uccidere, infatti, la Garofalo aveva fornito un importante contributo per svelare gli affari delle cosche della ‘ndrangheta del Crotonese. Tra gli arrestati c’è anche Nicolino Grande Aracri, ritenuto il capo dell’omonima cosca di Cutro. Ad Aracri viene addebitato un omicidio nell’ambito della guerra tra cosche scatenata tra la fine degli anni ottanta e la prima decade degli anni 2000. I 17 arrestati sono coinvolti nei sette omicidi che sono avvenuti tra il 1989 e il 2007.

Nei giorni scorsi, a Milano, si sono tenuti i funerali di Lea Garofalo, organizzati su iniziativa del sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, che ha voluto rendere omaggio alla memoria della testimone di giustizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.