Gran Bretagna, approvati i matrimoni tra omosessuali

L’Inghilterra e il Galles hanno approvato i matrimoni tra omosessuali. Il premier David Cameron ha applaudito al provvedimento, definendolo un successo per il paese: “Continueremo a onorare le nostre tradizioni di rispetto, tolleranza e pari valiri” ha dichiarato il primo ministro.
Mentre in Italia la tematica dei diritti civili pare non trovare mai posto nelle agende dei governi che, indipendentemente da destra e sinistra, sembrano cogliere al balzo le opportunità fornite dalla crisi economica per non prendere in esame queste tematiche, in Gran Bretagna, inglesi e gallesi, annunciano l’approvazione delle nozze gay.
Tra i primi a commentare la nuova legge c’è stato David Cameron, che ha dichiarato: “Questo fine settimana – ha detto Cameron a Pink News – è un momento importante per il nostro Paese. Per la prima volta, le coppie che si sposeranno non saranno composte solo da donne e uomini, ma anche da uomini e uomini, donne e donne”.
“L’introduzione dei matrimoni civili – ha continuato il primo ministro britannico – tra persone dello stesso sesso dice qualcosa sul tipo di Paese che siamo. Dice che siamo un Paese che continuerà ad onorare le sue orgogliose tradizioni di rispetto, tolleranza e pari valori. Invia anche un forte messaggio ai giovani che stanno crescendo e sono incerti della loro sessualità. Dice chiaramente ‘sei uguale’ sia etero che gay”.
Cameron ha poi fatto sapere che la chiesa anglicana non si opporrà e accetterà il cambiamento della legge“. Chissà come la prenderebbe quella cattolica se in Italia si pensasse sul serio di lavorare sulle unioni civili…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.