Si rasa a zero per beneficenza: la scuola le vieta di entrare in classe senza parrucca

Una giovane ragazza si rasa a zero i capelli per beneficenza. Alla 15enne viene vietato di entrare a scuola senza la parrucca. Una storia che ha dell’incredibile quella proveniente dalla Gran Bretagna. Una giovane si rasa a zero per poter partecipare a un’iniziativa benefica a favore della ricerca sul cancro, ma la scuola da lei frequentata le vieta di entrare senza parrucca. Si chiama Jess Vine e adesso è costretta a indossare una parrucca per non violare le “regole di decoro” della sua scuola, che impone agli studenti anche di indossare la divisa. L’episodio di discriminazione è avvenuto sull’Isola di Whight. La ragazza ha tagliato i suoi lunghi capelli per ottenere circa 400 sterline, utili alla ricerca sul cancro. Il suo gesto, fatto esclusivamente per beneficenza, non è stato però apprezzato dalla scuola da lei frequentata. Ora, rischia anche un provvedimento disciplinare a causa del suo aspetto, considerato poco consono all’istituzione. La madre si è schierata a favore di Jess e ha raccontato la storia ai media. Ha sentenziato che questa storia è semplicemente ridicola, anche perché la giovane ha tagliato le sue trecce per beneficenza. La piccola è stata sensibilizzata alla lotta al cancro dopo che ha perso il nonno per un tumore. Evidentemente, i dirigenti scolastici – come gran parte della burocrazia – pecca della mancanza di flessibilità. Insomma, una  ragazza si rasa a zero i capelli per beneficenza e la scuola le vieta tassativamente di entrare in classe senza parrucca. Un episodio che farà discutere e, si spera, rivedere le regole dell’istituto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.