Finisce con l’auto nel burrone: salvata grazie all’app Trova il mio iPhone


Una donna finisce con la sua auto nel burrone. Viene salvata grazie all’app Trova il mio iPhone e alla bravura del poliziotto Dave Cameron. La 28enne Melissa Vasquez è rimasta 18 ore dentro la sua auto sul fondo di un burrone a San José, in California. La donna è rimasta all’interno della propria vettura, che si era ribaltata ma non era esplosa come spesso vediamo nei film. È uscita di strada finendo in un dirupo. Lontana da tutto e da tutti, sembra che la ragazza fosse rimasta incastrata tra le lamiere dell’auto e non potesse muoversi. Le ricerche della giovane donna sono proseguite per ore.

Violentata e gettata nel burrone riesce a salvarsi – LEGGI QUI

Si è cercato di raggiungere la sua posizione anche tramite il dispositivo Gps dell’auto, ma non emetteva alcun segnale. In parte perché sprofondata troppo in basso per prendere la linea e in parte perché danneggiato. A questo punto, al poliziotto Dave Cameron, che si stava occupando delle indagini, è venuta un’idea: cercare la giovane grazie all’app Trova il mio iPhone.

Rubano lo smartphone del figlio: ritrovano il ladro grazie a Trova il mio iPhone e lo uccidono – LEGGI QUI


Ha aperto l’applicazione sul suo iPad, è riuscito a risalire al codice di sicurezza di Melissa Vazquez e ha rintracciato la ragazza. Sono bastati 20 minuti di hacker aggio buono per riuscire a risalire all’esatta posizione della 28enne. Così, la donna finita con la propria auto nel burrone è stata salvata grazie all’audiacia di un poliziotto e all’app Trova il mio iPhone.


Leggi altri articoli di Dal Mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close