Caso Elisa Claps, oggi prima udienza e incidente probatorio

In questi minuti si sta tenendo l’incidente probatorio relativo all’omicidio di Elisa Claps. A questa udienza, che è la prima di quattro, e che si è svolta presso le aule della Procura di Salerno, non ha preso parte Danilo Restivo, presunto killer della giovane studentessa potentina uccisa 17 anni fa nel sottotetto della Chiesa della Santissima Trinità di Potenza. L’uomo, che al momento si trova in stato di fermo in Inghilterra per l’omicidio di Heather Barnett, sua vicina di casa, avrebbe dovuto assistere alla prima udienza attraverso una videoconferenza ma ha preferito non partecipare.

Ricordiamo che, negli scorsi mesi, dalle indagini che sono state effettuate è stato trovato il dna di Danilo Restivo sulla maglietta di Elisa Claps, e inoltre è stata ritrovata una traccia di saliva, definita dagli inquirenti “frammista” poiché il materiale biologico di Restivo è mischiato con tracce ematiche appartenenti ad Elisa. Il fratello, Gildo Claps dichiara di non aspettarsi nessuna sorpresa: ” Oltre a quella dei Ris, anche le altre perizie sono di importante valore scientifico e confermano quello che noi come famiglia abbiamo sempre pensato”.

Nel frattempo circolano delle voci anche sulla possibilità di svolgere i funerali della giovane potentina a maggio, quando alla famiglia, finalmente, dovrebbe essere resa la salma. Ancora ci sono delle incertezze e dei dubbi sul luogo dove potrebbe svolgersi la cerimonia funebre. Il fratello della vittima, dichiarando di essere ancora preso dalle valutazioni per le diverse opzioni ha escluso decisione lo svolgimento della cerimonia in una chiesa.

Giusy Cerminara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.