Parma: Parco Falcone e Borsellino diventerà Parco Vianello e Mondaini

In questi giorni sono molte le polemiche a Parma per la decisione di modificare il nome del parco intitolato a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, in Parco Raimondo Vianello e Sandra Mondaini. La decisione è stata presa dal Consiglio Comunale di Parma, la cui amministrazione è dal 2007 di centro destra con il sindaco Pietro Vignali. Sia l’opposizione che i cittadini di Parma non sembrano aver particolarmente gradito questo cambiamento. Ma la polemica non riguarda lo spessore dei personaggi implicati. Tutti pensano infatti che Raimondo Vianello e Sandra Mondaini meritino di essere omaggiati, ma non a spese di due magistrati che sono morti in nome della giustizia della nostra nazione. A mostrare il loro disappunto, sono stati anche gli esponendi del Popolo Viola di Parma, secondo i quali, nonostante la coppia più famosa della televisione meriti “una tale onorificenza per aver fatto sorridere migliaia di Italiani” per molti anni, è “un’offesa indigeribile e inaccettabile” che in una città afflitta dalla corruzione come Parma vengano eliminati da un parco i nomi di Falcone e Borsellino.

 

Pare che l’amministrazione comunale stia risolvendo la questione dedicando ai due prestigiosi magistrati due grandi viali nelle vicinanze della stazione, in quanto simbolo della difesa dei principi della legalità. Ma probabilmente questo non farà spegnere le polemiche nate sul caso. E’ stato forse troppo azzardato modificare il nome di un parco intitolato a due dei più grandi personaggi italiani, che hanno perso la vita in nome della nostra nazione, per combattere la mafia. Probabilmente la dedica dei due viali non sembrerà sufficiente a molti.

A.D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.