C’è tempo fino a fine settembre per cambiare la legge elettorale, vediamo come si fa

Firme per cambiare legge elettorale – Quasi nessuno è a conoscenza della nuova battaglia che i cittadini sono chiamati a combattere: quella di cambiare l’attuale legge elettorale. Come? E’ semplicissimo. L’iniziativa, prevede una raccolta di firme. Si firma il modulo relativo al referendum abrogativo sulla legge elettorale recandosi presso il proprio comune di appartenenza. Per raggiungere il quorum è necessario che si rechino presso il proprio comune di appartenenza, a firmare, almeno 500mila persone.

Il presidente del comitato Firmo, Voto, Scelgo, Andrea Morrone, e Arturo Parisi (coordinatore politico) spiegano – in una nota – perché è importante andare a firmare: “In un momento drammatico come questo, con il Governo italiano commissariato dall’Europa, il Paese ha piu’ che mai bisogno di un Parlamento pienamente rappresentativo, capace di prendere decisioni impegnative ma condivise da tutti. Affidando la nomina dei parlamentari a pochi capipartito, la legge elettorale che chiamiamo Porcellum li ha separati dai cittadini, facendoli apparire come una casta di privilegiati. Vogliamo impedire che la “legge porcata” sporchi anche il prossimo Parlamento: lo dicono in troppi da 6 anni, ma il porcellum è ancora lì. Firmate per consentire al popolo di abrogarla. Firmate per ridare al cittadino il diritto costituzionale di scegliere i propri rappresentanti attraverso i collegi uninominali. Firmate per rafforzare e migliorare il sistema bipolare italiano e assicurare l’alternanza politica, consentendo ai cittadini di scegliere i parlamentari e chi deve governare il Paese”.

Il Referendum si terrà nel mese di Aprile e conterrà due quesiti:

– Scheda blu: abolizione di tutte le modifiche della legge? n.? 270? del ?2005

– Scheda rossa: abolizione parziale della legge “Calderoli” in particolare le
disposizioni  n.?277 (“Nuove ?norme ?per? l’elezione? della ?Camera ?dei? deputati”)
e ?n.? 276 ?(Norme ?per ?l’elezione ?del Senato ?della? Repubblica)

Se il Referedum dovesse passare, si procederà all’abolizione di: liste? bloccate,? premio? di? maggioranza,? distribuzione proporzionale ?dei ?seggi e ?soglie ?di ?sbarramento attualmente ?assai? esigue. Dunque sarà il cittadino a scegliere il candidato per il proprio territorio e si ripristinerà anche la soglia di sbarramento al 4% invece che all’1 e 2%.

Tutte le informazioni su  http://www.firmovotoscelgo.it/

One response to “C’è tempo fino a fine settembre per cambiare la legge elettorale, vediamo come si fa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.