Roma, muore operaio: in casa figli e moglie segregati tra immondizia


roma, operaio muore, casa ricoperta di immondizia

A Roma un 69enne è morto in giardino e la moglie, non vedendolo rincasare a casa, ha chiamato la polizia locale. M le forze dell’ordine hanno poi trovato nell’abitazione della coppia qualcosa di indescrivibile. I figli, tra i 7 e i 9 anni, erano costretti a vivere tra rifiuti, sporcizia ed escrementi. Dalle ultime notizie sappiamo che due giorni prima l’uomo di 69 anni era stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso a causa di difficoltà respiratorie. Infatti, pare che sia morto in giardino a causa di un malore. Ma a sconcertare la polizia sono state le condizioni dell’abitazione della coppia, in cui vivevano quattro bambini.

ROMA, MUORE UOMO DI 69 ANNI IN GIARDINO ULTIME NOTIZIE: LA POLIZIA SCOPRE LA SUA ABITAZIONE DOVE VIVEVANO LA MOGLIE E I FIGLI TRA RIFIUTI ED ESCREMENTI

Una storia di degrado e povertà ad Anzio, in provincia di Roma. Qui i vigili urbani sono intervenuti in un’abitazione per aiutare una donna, la quale aveva segnalato la scomparsa del marito di 69 anni. Non appena sono giunti sul posto, le forze dell’ordine hanno trovato il corpo senza vita dell’uomo nel giardino. Probabilmente il 69enne è morto a causa di un malore improvviso. All’interno dell’abitazione si sono poi trovati di fronte a una situazione di degrado. Scendendo nel dettaglio, hanno trovato i quattro figli della coppia costretti a vivere tra escrementi, sporcizia e rifiuti. L’uomo, un ex operaio della Fiat, era stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso per difficoltà respiratore due giorni prima, ma aveva rifiutato il ricovero. Gli agenti l’hanno trovato senza vita accasciato su un tavolino.

L’appartamento del 69enne è stato descritto come una discarica, in cui vivevano i quattro figli, tutti tra i 7 e i 9 anni. I bambini erano costretti a vivere in stanze sudicie, dove i rifiuti erano sparsi ovunque. Qualche mese fa, la polizia locale aveva ricevuto una segnalazione da parte dei vicini, i quali si lamentavano della presenza di rifiuti nel giardino della casa. La coppia aveva ricevuto, per tale motivo, una sanzione. Ma i vigili urbani non potevano immaginare che quanto si trovava in giardino rispecchiasse quanto poi scoperto all’interno della casa.

È stato immediato l’intervento dei servizi sociali, che hanno proceduto con l’affidamento dei quattro bambini a strutture esterne. Anche la madre, di 35 anni, è apparsa come una vittima di quella vita, condotta in un’abitazione in stato di abbandono. Nel corso del sopralluogo, il dottor Sergio Ierace, il dirigente della polizia locale, ha informato il Tribunale dei minori di Roma della necessità di procedere subito con l’allontanamento dalla casa di famiglia dei quattro bambini. Intanto, i servizi sociali hanno cercato per loro delle strutture idonee. Sappiamo che i figli del 69enne sono stati visitati e, sebbene siano stati trovati in buono stato di salute, sono apparsi sudici, denutriti e con piccoli problemi cutanei.

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close