Sodoma, il libro fa tremare il Vaticano gettando sospetti sul mondo del clero


sodoma vaticano

Sta per uscire Sodoma, il libro che fa tremare il Vaticano gettando sospetti sul mondo del clero. L’autore è Frédéric Martel e dice di aver intervistato 1500 persone in quattro anni. Vuole dunque denunciare cardinali, vescovi e preti colpevoli di avere una doppia vita. Tutto viene raccontato in 570 pagine, in cui vengono riportate delle testimonianze ma che contengono anche supposizioni e allusioni, nonché insinuazioni. Il clero sarebbe caratterizzato da ipocrisia e corruzione. La sfera intima sarebbe tutt’altro che limpida nella Chiesa. In Sodoma emergono due tesi, ed una è quella dell’omosessualità praticata o latente di cardinali e vescovi più conservatori e omofobi. L’altra è quella che Papa Francesco rimprovererebbe proprio questo assunto, e soprattutto il fatto di essere così rigidi nei confronti dei gay.

SODOMA, IL LIBRO GETTA NUOVE OMBRE SUL VATICANO E L’OMOSESSUALITA’ DEI PRELATI

Il 21 febbraio uscirà sodoma, il cui autore è Frédéric Martel, militante Lgbt. L’arrivo del testo è previsto proprio all’inizio del summit legato alla pedofilia e agli abusi sui minori convocato da Bergoglio. L’autore afferma che 4 preti su 5 sarebbero omosessuali. A detta sua, e come emerge da Sodoma, in Vaticano l’omosessualità sarebbe alla base di diverse vicende, tra cui alcuni scontri al vertice ma anche di alcuni scandali quali Vatileaks.


Ad essere gay sarebbero soprattutto i più tradizionalisti e conservatori, se non addirittura omofobi. Nel libro ci sono sospetti e illazioni sui cardinali, colpevoli di avere amanti. Uno di loro viaggerebbe addirittura con una guardia del corpo che sarebbe proprio a lui legato anche intimamente. Un vescovo italiano avrebbe invece una relazione con un uomo scozzese. Queste ed altre cose emergono dalla lettura di questo libro che può far tremare il Vaticano.

Molto pesante è ciò che emerge sul cardinale colombiano Alfonso Lopez Truijllo, che non può difendersi in quanto deceduto nel 2008. A parlare della sua sfera intima e sessuale è stato il monaco benedettino Alvaro León. A quanto pare il cardinale aveva un appartamento segreto a Medellin, dove portava prostituti, seminaristi e giovani uomini. Inoltre in Sodoma viene descritto anche come uno che abusava e addirittura violento.

L’autore di Sodoma avanza l’ipotesi che Benedetto XVI abbia lasciato il suo incarico perché venuto a conoscenza degli scandali di omosessualità e pedofilia nella Chiesa Cubana. Il pontefice emerito ha sempre dichiarato, a seguito del suo viaggio in Messico e Cuba, di non sentirsi in grado di affrontare questi lunghi viaggi e di voler lasciare per questo.

Insomma, Sodoma porta all’apertura di nuovi interrogativi sul Vaticano e sui prelati, nonché sulla loro sfera sessuale.

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close