Coronavirus bollettino 18 aprile 2020: +809 attualmente positive rispetto a ieri, 482 decessi

Solo numeri e dati oggi con il bollettino del 18 aprile 2020. Lo aveva annunciato ieri il capo della protezione civile Angelo Borrelli: la situazione di emergenza in Italia si può dire conclusa, almeno per quello che riguarda i ricoveri in ospedale e le situazioni difficili da gestire per medici e operatori sanitari. Per questo, in vista della fase 2, le forze si calibreranno in modo diverso e il punto dalla protezione civile di Roma sarà fatto solo due volte alla settimana, il lunedì e il giovedì. I numeri, che dimostrano una costante decrescita, purtroppo però molto più lenta di quello che forse ci si aspettava, sono ancora quelli di una situazione da non sottovalutare.

Vediamo nel dettaglio i numeri di oggi con il bollettino diffuso comunque intorno alle 18 dalla protezione civile nella rassegna stampa e sul sito ufficiale.

Qui i numeri della regione Lombardia

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: IL BOLLETTINO DEL 18 APRILE 2020

Con 482 vittime nelle ultime 24 ore per Coronavirus, il numero complessivo dei morti è salito a 23.227 (ieri erano 22.745 e le vittime in 24 ore erano state 575). I numeri nazionali dipendono molto dai numeri della Lombardia. E quando nella regione guidata da Fontana, calano i decessi, calano nel resto di Italia a dimostrazione che ancora oggi, è in quella regione che purtroppo, si trovano molti malati anche in condizioni gravi.

Secondo l’ultimo bollettino diffuso dalla Protezione civile, l’aumento del numero delle persone attualmente positive è di 809 (ieri erano 355), per un totale di 107.771 (ieri erano 106.962). Sono stati effettuati 61.725 tamponi in 24 ore, ieri i test effettuati in un giorno erano stati 65.705, il totale dei test tocca oggi quota 1.305.833. I casi totali di contagi dall’inizio del monitoraggio dell’epidemia sono ora 175.925, con un incremento di 3.491 in un giorno (ieri erano 172.434 e l’incremento rispetto alle 24 ore precedenti era stato di 3.493).

I pazienti dimessi a oggi sono in totale 44.927, con 2.200 persone dimesse nelle ultime 24 ore (ieri erano +2.563). Quelli ricoverati in strutture ospedaliere con sintomi sono 25.007 (-779 da ieri quando erano 25.786). Cala il numero delle persone in terapia intensiva: sono 2.733 (-79 rispetto a ieri quando erano 2.812). Aumentano a 80.031 le persone in isolamento domiciliare, contro i 78.364 di ieri.

Ieri nella conferenza stampa con Angelo Borrelli e il professor Locatelli si era cercato anche di capire perchè ancora oggi molte persone restano in isolamento visto che gli ospedali hanno possibilità di accogliere pazienti; restando in casa spesso contagiano altri parenti e a oggi i focolai principali sembrano essere proprio i nuclei familiari. Il capo della protezione civile aveva risposto che si è cercato dall’inizio di dare un alloggio diverso a chi non poteva mettersi in isolamento nella sua abitazione. E che lo si farà ancora nelle prossime settimane.

DATI REGIONE PER REGIONE

Ecco i dati regione per regione

Dal sito della protezione civile il grafico che ci mostra la variazione dei nuovi positivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.