Stato di emergenza prorogato fino al 15 ottobre: cosa significa e cosa cambia per i cittadini


La tanto discussa decisione del governo è arrivata e le polemiche non si sono placate. Ma così è stato deciso, per buona pace di chi crede che in Italia non ci sia nessuna emergenza causata dal coronavirus e che non sia necessario allungare lo stato di emergenza. E invece il Governo ha deciso: la nuova data è il 15 ottobre 2020. E’ stato prorogato fino ad allora lo stato di emergenza.

Ma che cosa cambia per i cittadini? Che cosa significa questa decisione in concreto? Dallo smartworking alle scuole: scopriamo cosa cambia.

COSA CAMBIA PER LA SCUOLA

Lo stato di emergenza, ha spiegato il premier, permette al commissario Domenico Arcuri di provvedere alle misure straordinarie per la scuola, come l’acquisto dei banchi, allo scopo di garantire il regolare inizio del nuovo anno scolastico a settembre con il completamento del piano di sicurezza.

BLOCCO DEI COLLEGAMENTI CON I PAESI A RISCHIO

Negli ultimi giorni i casi di coronavirus nel mondo sono raddoppiati e sono diversi i paesi che sembrano poter diventare, nelle prossime settimane, l’epicentro del virus, in particolare in Europa. Con la proroga dello stato di emergenza, sarà possibile effettuare il blocco dei collegamenti (voli aerei, treni e altri mezzi di trasporto) per il collegamento da e per Paesi a rischio per la pandemia da Covid-19. Attualmente la lista dei Paesi non collegati all’Italia comprende 16 nazioni.

Pensiamo alla Romania dove nelle ultime 24 ore si sono contati oltre 1000 nuovi contagi: potrebbero presto arrivare provvedimenti da parte del Ministro della salute anche in questo senso.

SMART WORKING: DURATA SI ESTENDE

La nuova scadenza al 15 ottobre estende ulteriormente questa possibilità. Inoltre il decreto Rilancio ha riconosciuto il diritto allo smart working ai lavoratori con figli minori di 14 anni per tutta la durata dello stato d’emergenza.

STATO D’EMERGENZA E SOCCORSO SANITARIO

Lo stato d’emergenza garantisce inoltre l’attivazione del sistema Gros che, ha ricordato Giuseppe Conte, «è la centrale operativa remota di soccorso sanitario per cui in mancanza di posti letto in una regione, Gros interviene per la ripartizione e il trasferimento dei pazienti in altre regioni».

PAGAMENTO DELLE PENSIONI DILAZIONATO: COME FUNZIONA

Anche per il prossimo mese, sarà possibile avere il pagamento delle pensioni, dilazionato; ad agosto l’anticipo dei termini di pagamento dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento per gli invalidi civili: l’obiettivo è consentire un accesso contingentato e scaglionato presso gli uffici postali. La finestra prevista per la riscossione anticipata di agosto è dal 27 al 31 luglio.

SI PENSA A DELLE NAVI PER I MIGRANTI

Tra le misure che si potrebbero adottare, c’è anche quella di pensare alle navi per ospitare i migranti che continuano ad arrivare nel nostro paese.

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close