Focolaio Polignano a mare: 78 positivi, chiuso anche il comune


Sono ore di grande agitazione quelle che stanno vivendo tutti gli abitanti di Polignano a mare che sperano di poter fare il tampone per capire quella che è la situazione attuale. Purtroppo infatti, la cittadina in provincia di Bari, potrebbe diventare uno dei più grandi focolai del momento in Puglia. 78 le persone positive dopo i primi controlli, ma nelle prossime ore si faranno dei nuovi tamponi, per capire se il contagio ha interessato anche altra gente. E’ stato chiuso anche il comune del paese dopo che un dipendente è risultato positivo. Nell’edizione del Tg regionale pugliese di oggi, i giornalisti inviati sul posto, hanno cercato di raggiungere il sindaco del paese per un primo commento sui fatti ma al momento, non ha avuto modo di rilasciare dichiarazioni.

FOCOLAIO POLIGNANO A MARE: 78 PERSONE POSITIVE, COMUNE CHIUSO

Dopo la segnalazione di una lavoratrice positiva sono state attivate le procedure di sorveglianza epidemiologica all’interno dell’azienda. Sono stati eseguiti 159 tamponi, dai quali è emersa la positività di 78 soggetti. Su una pagina Fb dedicata al comune di Polignano, molti abitanti del comune barese chiedono di poter sapere chi sono le persone positive per poter effettuare i tamponi ma è chiaro che bisogna attendere che la Asl faccia il tracciamento, senza diffondere l’identità delle persone contagiate; sarà grazie alla rete di contatti che si cercherà di rintracciare il maggior numero di persone. Se si avesse l’app immuni, lo ricordiamo, sarebbe molto più semplice sapere se si è entrati in contatto con delle persone contagiate.

È prevista l’esecuzione di altri tamponi, in parallelo alla attività di sorveglianza sui contatti stretti dei positivi finora accertati”, fa sapere l’Asl Bari.

E anche al Comune c’è una positività riscontrata in un dipendente, per questo motivo “ho predisposto – annuncia il sindaco Domenico Vitto, che è anche presidente dell’Anci Puglia – la chiusura del palazzo comunale per la sanificazione e tutti i dipendenti, me compreso, si stanno sottoponendo a test sierologico. I risultati finora sono negativi. Sono momenti di apprensione per tutta la comunità, ma non possiamo assolutamente perdere la lucidità in un momento così delicato”. Ricordiamo che il test sierologico ci dice solo se un soggetto ha sviluppato gli anticorpi del covid 19 ma qualora risultasse negativo, non è detto che non abbia il virus al momento, per questo si faranno di certo nelle prossime ore tutti i tamponi del caso.

Dal suo profilo Fb il sindaco, un’ora fa ha commentato così quello che sta succedendo:

Vi comunico, facendo seguito al post di ieri, che purtroppo ci sono 78 positivi in un’azienda di Polignano.
Non sappiamo ancora quanti di questi positivi vivono a Polignano, ma è evidente che la situazione è delicata come non mai.
Ho appena sentito il Prefetto dott.ssa Bellomo che come sempre si è dimostrata estremamente sensibile e disponibile, il Dirigente Asl dott. Domenico Lagravinese e il capo dipartimento della Protezione Civile dott. Mario Lerario, per concordare le strategie da mettere in campo per affrontare al meglio questa situazione.
Nelle prossime ore sarà montata una tenda nei pressi del campo sportivo per tutti coloro che vorranno effettuare il tampone con modalità drive-in, dopo la prenotazione al link predisposto dalla Asl (link che trovate sul sito della Asl e che metterò nei commenti non appena possibile), a cominciare dai contatti più stretti dei positivi.
Nella compilazione andrà specificato che si è di Polignano e che si è stati in contatto con persone risultate positive.
Invito chi è in attesa di conoscere l’esito del tampone a mettersi in isolamento in via precauzionale.
Faccio un appello a tutte le forze politiche e a tutti i cittadini, riprendendo le parole di Domenico Pellegrini che ho apprezzato tanto.
È il momento di unire le forze e di mettere da parte per un attimo le beghe politiche perché c’è in gioco la salute di tutti noi.

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close