Caso Guerrina Piscaglia: Padre Graziano espulso dall’ordine religioso


Ci sono novità per quello che riguarda il caso Guerrina Piscaglia. La famiglia della donna aspetta ancora di sapere dove sia stato occultato il cadavere di Guerrina, e per questo ancora, non ci sono risposte. Ma c’è un’altra vicenda che ha visto una importante vittoria per la famiglia della Piscaglia e riguarda Padre Graziano, l’uomo accusato e condannato per l’omicidio della sua parrocchiana. L’ordine dei Frati Premostratensi ha espulso padre Gratien Alabi. Lo conferma l’avvocato di padre Graziano, Riziero Angeletti al “Corriere di Arezzo”. Il sacerdote, ora ex, sta scontando nel carcere romano di Rebibbia i 25 anni di reclusione ai quali è stato condannato in via definitiva per l’omicidio e l’occultamento di cadavere di Guerrina Piscaglia.

Da tempo ci si chiedeva come fosse ancora possibile che un uomo condannato in via definitiva potesse essere considerato un sacerdote.

PADRE GRAZIANO ESPULSO DALL’ORDINE DEI PREMOSTATENSI

In questi anni si è molto parlato di Padre Graziano anche perchè in attesa della sentenza definitiva, l’uomo aveva scontato la pena proprio presso l’ordine dei Premostratensi; in quel periodo pare che Padre Graziano avesse ancora modo di celebrare la Messa e avere accesso anche ad altri sacramenti. Da qualche ora novità in questo senso: l’ordine infatti, ha revocato a padre Graziano ogni tipo di incarico e il religioso non può più celebrare la Santa Messa o altre funzioni religiose. E’ in atto anche l’iter del Vaticano volto alla riduzione allo stato laicale di Alabi, congolese, 50 anni.

Secondo quanto si legge sull’Adnkronos, inoltre, l’Ordine dei Premostratensi si accingerebbe anche a partecipare alla causa sulla richiesta danni avanzata dai familiari di Guerrina – il marito Mirco e il figlio disabile Lorenzo – che hanno chiamato in causa anche la Curia di Arezzo che aveva inviato Cà Raffaello il sacerdote.

Una prima vittoria per la famiglia di Guerrina che però ancora oggi, a distanza di tutti questi anni, aspetta ancora di sapere che cosa ne è stato del corpo di Guerrina, mai ritrovato.

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close