Dal 21 febbraio 2021 le regioni cambiano di nuovo colore: forse una regione in zona bianca

E’ una situazione ancora molto complicata quella che l’Italia sta vivendo e siamo ben lontani da vedere luce in fondo al tunnel, anche a causa dell’imperversare delle nuove varianti che sono molto più contagiose del ceppo originario del covid 19. E così quella che era una Italia quasi tutta in giallo fino alla scorsa settimana, da domenica potrebbe invece prevalere l’arancione, anche se al momento, quelle che trapelano sulla stampa sono solo indiscrezioni che dovranno essere confermate nelle riunione con il nuovo tavolo tecnico tra CTS, regioni e Governo di questo pomeriggio. Dal 21 febbraio 2021, stando a quelli che sono i dati raccolti nelle ultime due settimane, sono diverse le regioni che da gialle potrebbero tornare in fascia arancione, fascia con maggiori rischi e anche con nuove chiusure e maggiori restrizioni ( inclusa la possibilità di muoversi solo fuori dal proprio comune per un massimo di 30 km). Non solo passaggio in arancione, potrebbero esserci anche due regioni pronte a passare totalmente in zona rossa ( hanno già molti comuni che rispettano le restrizioni da zona rossa). C’è una sola regione della quale arrivano dati incoraggianti e si tratta della Val d’Aosta che, secondo indiscrezioni, potrebbe avere persino i dati da zona bianca.

Dal 21 febbraio 2021 le regioni cambiano colore: le regioni in bilico

Lombardia, Lazio, Piemonte, Friuli-Venezia Giulia, Marche e Emilia-Romagna sono le Regioni che viaggiano sul filo del rasoio e che aspettano di sapere se passeranno dal giallo all’arancione. I governatori di alcune regioni hanno confermato questa possibilità mentre altri ritengono di avere ancora dati da zona gialla, come il Friuli. Per cui bisognerà aspettare la conferma dopo la riunione di questo pomeriggio.

L’ Abruzzo va verso la zona rossa

L’Abruzzo, che è arancione ma ha già messo in lockdown le province di Pescara e Chieti, potrebbe diventare rossa. Con un Rt sceso da 1,22 1,17, il presidente Marco Marsilio spera di non dover ulteriormente retrocedere. Ma la sensazione è che questa regione passerà in rossa da domenica. Anche in questo caso però, si deve attendere la conferma ufficiale.

Arriva la prima regione in zona bianca?

Come detto in precedenza, la Val d’Aosta ha dati da zona bianca per cui si potrebbe pensare di iniziare a sperimentare in questa regione la classificazione a bassissimo rischio, con diverse riaperture come palestre e luoghi simili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.