Oggi i nuovi colori delle regioni: 11 regioni sperano nella zona gialla

E’ forse il passaggio di colore più atteso degli ultimi mesi. Oggi si decide e nel pomeriggio del 23 aprile 2021 scopriremo i nuovi colori delle regioni. Come cambia la mappa della nostra Italia a colori a partire dal 26 aprile 2021, giorno in cui si potrà tornare anche in zona gialla? Stando alle ultime notizie, sono 11 le regioni che potrebbero ambire, stando ai dati, al passaggio in zona gialla. Insieme a 11 regioni anche due province autonome. Questo significherebbe riaperture, scuola, mobilità. Centro e nord Italia: la mappa del nostro paese si colora di giallo in queste regioni, che hanno fatto anche una ottima campagna vaccinale. Ma ci sono anche delle regioni che continuano ad avere numeri preoccupanti e che restano in zona rossa e arancione.

Vediamo nel dettaglio, stando alle indiscrezioni relative ai numeri del monitoraggio, quelle che dovrebbero essere le regioni pronte a passare in zona gialla e non solo.

AGGIORNAMENTO DA SKYTG24 NEWS DELLE 18,30

L’Italia torna tingersi di giallo. Saranno, infatti, in area arancione solo 5 regioni: Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta (la Sardegna unica regione rossa). Tutte le altre Regioni e Province Autonome sono in area gialla, secondo quanto prevedono le nuove ordinanze che il ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà in giornata sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia. Le nuove ordinanze andranno in vigore a partire dal 26 aprile

Dal 26 aprile 2021 torna la zona gialla: le regioni che ambiscono a questa fascia

Le regioni e le due province autonome che sperano di passare nella fascia gialla da lunedì sono: Abruzzo, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Umbria, Veneto e le provincie autonome di Trento e Bolzano. Non possiamo che sottolineare il grande miglioramento fatto dalla Lombardia, che era fino a poco tempo fa una delle regioni messa peggio in Italia. La regione guidata da Fontana ha messo il piede sull’acceleratore anche per quello che riguarda la campagna vaccini e i lombardi sperano vivamente, dopo mesi complicatissimi, di poter tornare a una “normalità” più simile a quella che conoscevamo fino a un anno e mezzo fa.

Le regioni in bilico

Hanno numeri compatibili con la zona gialla anche Campania e Toscana, pur con un indice Rt molto vicino a 1 e una incidenza di casi sopra i 200 per 100 mila abitanti. In bilico tra arancione e giallo Calabria e Basilicata. 

Due regioni in zona arancione

Quasi certo invece l’arancione per la Puglia e la Sicilia, anche se come detto in precedenza, solo oggi pomeriggio si saprà nel dettaglio se il passaggio avverrà o meno. Per la regione di Emiliano netto miglioramento della campagna vaccinale che ha portato la Puglia tra le prime regioni per numero di dosi somministrate.

La zona rossa c’è ancora

Oltre ad alcuni comuni, e a intere province in Sicilia, al momento la zona rossa c’è e non sarà smantellata. Resta in zona rossa, stando alle ultime indiscrezioni, la Sardegna. Rischia la zona rossa anche la Valle d’Aosta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.