Caso Denise Pipitone, Frazzitta: “Piera Maggio distrutta psicologicamente”

Dopo la diretta con Ore 14 su Rai 2, programma durante il quale l’avvocato Frazzitta e Piera Maggio hanno commentato le prime indiscrezioni trapelate sulla stampa, la mamma di Denise Pipitone ha avuto un crollo. Ne parla proprio il suo legale con un collegamento per La vita in diretta. Ad Alberto Matano l’avvocato Frazzitta spiega che mai si era parlato in questi 17 anni di un omicidio, di un cadavere da cercare ed è per questo che quando le prime agenzie sono state battute oggi pomeriggio, c’è stato grande sgomento. In una giornata che doveva essere dedicata a Denise Pipitone con la manifestazione a Mazara del Vallo, il focus si è spostato su questa ispezione. “Non si è capito che cosa stanno cercando” ha detto Frazzitta che ha poi commentato: “Piera Maggio è psicologicamente distrutta”. E come potrebbe essere altrimenti. La mamma di Denise Pipitone in diretta con il programma di Rai 2 Ore 14 aveva spiegato quanto fosse stato scioccante leggere su un sito una notizia drammatica di questa portata e non avere un avviso o una telefonata da chi avrebbe potuto avere la gentilezza nell’informarla.

Alberto Matano ricorda quindi che è stata battuta una agenzia che parlava di una “macabra segnalazione” e che si pensava quindi al ritrovamento di un cadavere. Ipotesi smentita poi successivamente ma che ha provocato un disagio enorme per Piera Maggio, che lotta da 17 anni per avere la verità per sua figlia, credendola ancora viva.

“Io sono d’accordo con quello che dice la dottoressa Bruzzone, una ispezione non si fa con tutto questo amabaradan o con l’arrivo dei vigili del fuoco. Io ci credo molto nella riservatezza di una indagine e questo momento era quello meno adatto. Si sapeva che oggi Mazara era piena di giornalisti” ha detto Giacomo Frazzitta che pensa che non sia di certo una coincidenza fortuita. “Escludiamo tutti che siano entrati per recuperare qualcosa che non hanno fatto 17 anni fa, evidentemente c’è qualcosa…Una informazione che Piera e io abbiamo avuto in modo diverso. Prima una ricerca di qualcosa di macabro, poi no. Però non mettono neppure degli schermi per evitare che ci poniamo delle domande. Ci sono delle condotte che stanno sembrando improvvisate ha detto Frazzitta. L’avvocato di Piera Maggio continua: “Io non lo so se questa è l’ennesima irritualità” facendo notare che è molto strano che tutto stia avvenendo alla luce del sole, senza che ci siano delle schermature.

E’ evidente che l’arrivo dei mezzi dei vigili del fuoco porti a pensare che in quella casa stia succedendo qualcosa, purtroppo e che non si stia cercando solo quello che resta da lavori di muratura o cose simili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.