Omicidio Gigi Bici ultime notizie: trovata l’arma del delitto

gigi bici

Barbara Pasetti continua a essere la sospettata numero 1 per l’omicidio di Gigi Bici ed è in carcere da ormai due settimane . Non fornisce nessun dettaglio la me indagini sono andate avanti e hanno portato le forze dell’ordine a un ritrovamento che potrebbe cambiare molte cose. Oggi infatti, la notizia di una possibile svolta nell’omicidio di Luigi Criscuolo, 60 anni, conosciuto da tutti a Pavia come Gigi Bici per aver gestito a lungo un negozio per la vendita e la manutenzione di biciclette. Una pistola è stata trovata sepolta nel giardino della villa di Barbara Pasetti, la fisioterapista 40enne finita in carcere con l’accusa di tentata estorsione nell’ambito dell’inchiesta. Si ipotizza che si tratti dell’arma del delitto. Ora la domanda è: Barbara Pasetti, ha fatto tutta da sola o ci sono altre persone coinvolte in questa storia? Quando è stato ucciso l’uomo, lo stesso giorno della sua scomparsa? Dove è stato portato il suo cadavere visto che difficilmente era stato nel giardino davanti il cancello sin da subito? E’ stata Barbara a ucciderlo?

Barbara Pasetti, nei giorni successivi al ritrovamento del cadavere di Gigi Bici, aveva voluto incontrare la figlia del Criscuolo per rassicurarla e dirle che non aveva nulla a che fare con la morte di suo padre. Ma la famiglia conosceva già la pista sulla quale le forze dell’ordine si stavano concentrando e Barbara era sin dal primo momento una delle sospettate principali.

Omicidio Gigi Bici ultime notizie: trovata l’arma del delitto, siamo alla svolta?

A rivelare la notizia è stato il quotidiano “La Provincia pavese” secondo cui l’arma è stata rinvenuta dagli inquirenti durante il sopralluogo effettuato martedì a Calignano, frazione di Cura Carpignano (Pavia) dove si trova l’abitazione di Barbara Pasetti. A trovare la pistola sarebbero stati gli agenti della squadra mobile grazie all’utilizzo di un robot georadar. La pistola verrà ora analizzata dalla scientifica: in particolare si dovrà anche stabilire se è compatibile con il frammento di proiettile ritrovato nell’area dell’abitazione il 20 gennaio, il giorno dell’arresto di Barbara Pasetti. L’arma potrebbe anche chiarire diverse cose e la Pasetti dovrebbe inoltre spiegare come mai, se anche continua a dire di non aver ucciso Gigi Bici, quella pistola era nella sua proprietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.